Conan il Barbaro n.3, recensione del fumetto di Brian Wood e James Harren

La recensione di Conan il Barbaro n.3, fumetto scritto da Brian Wood e disegnato da James Harren.

dark horse conan

Conan il Barbaro di Brian Wood non è quello che si è intravisto nel primo numero!

La storia di esordio aveva un carattere troppo soft e smielato, trattando in maniera inadeguata il personaggio così come la letteratura (fumettistica e non) l'ha descritto per decenni. Lo scrittore ha rimediato immediatamente a questo tentativo forzato di offrire al pubblico un Conan più giovanile e moderno, secondo le imposizioni della casa editrice Dark Horse. Per questo Conan Il Barbaro n.3, contenente la storia Il sotterfugio di Argos 2 (di 2) è tutt'altra cosa!

E' ancora il vero Conan

L'albo, edito da Panini Comics, si presenta benissimo, con una copertina tenebrosa di John Paul Leon che ci mostra la figura del cimmero in posa regale. Basta poco per percepire lo spirito del barbaro, per poi ritrovarlo pienamente in una storia perfetta da tutti i punti di vista. Splendida la narrazione esterna di una situazione intricata che vede il protagonista prima vittima di un sistema, poi ribelle inferocito e spinto dalla forza dell'amore, infine incontrastabile re dei mari. La storia è arricchita da descrizioni eleganti, da combattimenti fino all'ultimo sangue, costruiti con intelligenza e coerenza per creare uno spettacolo credibile e coinvolgente. L'anima arrabbiata e grintosa di Conan spacca la tavola e contemporaneamente provoca uno spettacolare massacro finalizzato a conquistare amore e libertà. Brian Wood non perder di vista i personaggi secondari e lascia lo spazio necessario a Belit, la Regina della Costa Nera, mettendo in risalto sia il suo lato oscuro, sia i suoi punti deboli. Il legame inaspettato con il giovane barbaro ha iniziato a far sciogliere il ghiaccio intorno al suo cuore...

Un disegnatore eccellente

James Harren dovrebbe essere il disegnatore regolare di questa nuova serie. E' incredibilmente bravo nel dipingere la ferocia e la follia di Conan, è spettacolare nel costruire dinamiche scene d'azione, senza dimenticare di illustrare con rispetto e completezza le ambientazioni circostanti. Harren è un artista moderno che si è adattato perfettamente alle atmosfere classiche del mito di R.E.Howard.

  • shares
  • +1
  • Mail