Snack Time - John Doe 7 - 4° stagione

john doe

Soggetto&Sceneggiatura: Sul settimo numero della nuova serie di John Doe torna lo sceneggiatore Mauro Uzzeo, il quale organizza una storia diversa da tutte quelle lette su queste pagine. John viene sottoposto ad una psicoanalisi originale e creativa. In realtà la trama rimane ferma, paralizzata sugli ultimi eventi recenti, ma quel che si muove è la coscienza del protagonista, che prende piena consapevolezza di tutto quel che lo caratterizza. Il viaggio affrontato da John è virtuale, a tratti onirico. La prima sensazione è quella di assistere ad un omaggio puntiglioso a tutta la serie, dal primo numero all'ultimo, un atto dovuto anche nei confronti dei lettori fedeli che, tra critiche ed entusiasmi, non hanno mai mollato il fumetto di Bartoli e Recchioni. Nelle prime battute vengono “fatti risorgere” alcuni John Doe che rappresentano alcuni fattori caratterizzanti del nuovo dio, elementi che in determinati periodi della sua vita hanno avuto un forte impatto sugli eventi: l'istinto, l'evoluzione, l'oblio, il dubbio... Sicuramente due sono i momenti topici di questo numero sette: la riproposizione distorta di racconti religiosi e la prova a cui il protagonista è sottoposto. Il chiaro omaggio ai Cavalieri dello Zodiaco fa sorridere e rende più stimolante un racconto dove diviene necessario “superare le case del nemico” per ottenere una vittoria su se stessi e su tutto il creato. Bella prova questa di Uzzeo, dove tutto è fermo, dove la storia non si muove minimamente riuscendo a raccontare tutto ciò che è veramente John Doe.

Disegni: Il numero intitolato Non avrai altro dio può essere considerato speciale sia per il soggetto, sia per la presenza di tantissimi artisti che hanno contribuito a rendere unica ogni figura di John Doe presentata da Uzzeo. Ecco chi ha preso parte a questa esperienza: Valerio Schiti, Federico Rossi Edrighi, Marco Marini, Manolo Morrone, Valerio Nizi. Tutti i disegnatori si sono espressi con personalità e non puntando ad offrire uno stile compatto e concorde. Il caos grafico è in questo caso voluto ed indispensabile per meglio esaltare una sceneggiatura dove tutto è in movimento, tutto cambia e tutto narra di situazioni e personaggi unici e diversi. La qualità dei disegni è medio-alta ed in alcune sequenze sono presenti tavole pregevoli e da “leccarsi le dita” dopo averle sfogliate.

Caratteristiche: Collana: JOHN DOE IV stagione - N° 7 - Titolo: 84 - Prezzo: € 3,00

Voto: 8 -

  • shares
  • Mail