Dark Horse - in giro c'è un impostore chiamato Skultar

skultar

Dark Horse si è messa a scimmiottare uno dei più grandi capolavori della letteratura fantasy.

Il personaggio Skultar (che vedete qui sopra in foto) è o non è un lontano parente della prossima star cinematografica Conan il Barbaro? Abbiamo di fronte una vera parodia, un fumetto di Mj Butler e del vincitore del premio Eisner Mark Wheatley (Black Hood). Skultar è ambientato in un mondo brutale, dominato dal mito, dalla magia e dai mostri. Solo un uomo – Skultar ovviamente – ha la forza per contrastare ogni forza malvagia, ma... muore subito non appena inizia la storia! Ed è così che al suo posto subentra un ragazzo che si spaccia per lui per rivendicarne le ricchezze e la reputazione della sua leggenda. Il nuovo soggetto è semplicemente dotato di una forza straordinaria, ma è completamente diverso dall'eroe originale. La sua presenza è comunque importante, poiché frena l'impeto dei cattivi che vorrebbero imporre il loro dominio oscuro su tutte le terre.

Il protagonista, dunque, deve affrontare un destino non suo e che lo vuole “nato in schiavitù, addestrato come un guerriero per conquistare un grande regno con la forza delle proprie mani”. Questo fumetto verrà inserito nel settimo numero della celebre antologia Dark Horse. Mark Wheatley non sottovaluta affatto questa sua parodia: "Penso che il miglior umorismo nasce da un grande amore verso la fonte ispiratrice. Io sono stato un fan di gente come Robert E. Howard, Fritz Leiber, CL Moore, e delle storie Sword-and-Sorcery...” L'albo uscirà il prossimo dicembre!

  • shares
  • Mail