Sant'Agostino - un fumetto di Fabrizio Cotogno

sant'agostino

Fabrizio Cotogno ha lavorato su un progetto ambizioso ed insolito: raccontare la vita di Sant'Agostino, il santo di Ippona.

L'artista, originario di Tolentino (MC), ha trasformato in fumetto la storia del santo noto per essere apprezzato e studiato per la sua filosofia colta ed in grado di esplorare con amore il rapporto tra uomo e Dio. Cotogno ci presenta il lato più umano del personaggio storico, il fascino di un soggetto destinato a grandi cose, ma soprattutto interessato a ricercare la verità attraverso errori, emozioni, scelte difficili e tanta tenacia. Per questo il progetto di questo artista non è affatto facile, poiché per prima cosa deve dimostrare una conoscenza minuziosa di tutto ciò che il “vescovo di Ipponia” rappresenta per gli studiosi, per i religiosi, per gli uomini tutti. Cliccate qui per leggere le tavole del fumetto in questione!

La prima tavola di Agostino L'Uomo presenta proprio Ippona, la città dove Sant'Agostino viene consacrato vescovo nel 396. Nel presentare il fumetto Padre Marziano Rondina scrive: “Come scrive padre Agostino Trapè "la grandezza singolare di Agostino dipende dai doni straordinari di cui fu dotato e dall'armonia di questi doni fra loro. Fu ricco d'intelligenza, di fantasia, di memoria in misura non comune a molti, seppur comune a qualche altro; ma non fu meno ricco di qualità affettive. Ebbe un carattere nobile e signorile, una sensibilità carica di emozione, un sentimento vigile e delicato dell'amicizia, una profonda capacità d'amare, una resistenza sorprendente al lavoro, benché di salute gracile e malferma, ma, soprattutto, ebbe una sete insaziabile della sapienza congiunta alla tenace volontà di conquistarla".

  • shares
  • Mail