No. 6 - anime estivi 2011 prima impressione

Che fatica arrivare fino in fondo a questa prima puntata di No.6! Guardando nel complesso questi 20 minuti è difficoltoso identificare cosa esattamente non vada: la grafica, tutto sommato, è perfino molto curata. Tuttavia l'ambiente è "pastoso" i movimenti lenti, lo scorrere degli avvenimenti cristallizzato. Non è interessante: non succede nulla che ci possa appassionare.

La trama si incentra su Shion, un piccolo genietto di soli 12 anni. Vive serenamente a casa con la madre, frequenta una scuola elitaria in un'area privilegiata, chiamata appunto numero 6. Ha una "fidanzatina" e la sua vita scorre serena e tranquilla fino al momento in cui il giovanetto si trova in casa un perfetto estraneo ricercato dalla polizia locale. Shion non ci pensa due volte: lo aiuta, gli cura le ferite e lo nutre. Peccato poi la mattina dopo si trovi alla porta i poliziotti.

Anche nei momenti in cui ci dovrebbe essere suspence, mi sembra che l'ambientazione resti statica. Non c'è il colpo di scena, nemmeno quando compare questo misterioso giovane ricercato in casa di Shion. Dovrebbe esserci un'ambientazione futuristica ricercata mentre, a parte sfilze di computer e bracciali elettronici, non vedo grosse innovazioni. Certo è solo la prima puntata: speriamo che con il tempo ci sia più azione, più movimento, più interazione.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: