Spoiler capitolo 632 di One Piece

Spoiler capitolo 632 di One Piece

Capitolo MERAVIGLIOSO questo di One Piece! I colpi di scena si susseguono a ritmo frenetico e, se state seguendo il manga di Eiichiro Oda (che, vi anticipiamo sin da oggi, la settimana prossima non sarà presente sul WSJ), questo capitolo vi rimarrà nella memoria per un bel po'!Ricordiamo a tutti i lettori dell’edizione italiana di One Piece di non proseguire nella lettura mentre, se seguite la serializzazione giapponese del manga, potete tranquillamente usufruire dei nostri spoiler.

Dopo il salto troverete il riassunto breve del capitolo 631 e gli spoiler (con immagini) del capitolo 632.

Cosa è successo nel capitolo precedente:

Van Der Decken, dopo aver ricevuto l'ennesimo rifiuto da Shiraoshi, si rade i capelli (ma solo la parte centrale) come segno di "disperazione"! Il pirata, recitando un Haiku d'amore composto da suo nonno (che, a quanto pare, ha avuto lo stesso "problema" del nipote), dice ai suoi uomini che per lui, in questo momento, è impossibile ricevere le attenzioni di Shiraoshi. E, come se non bastasse, ora che Rufy è con lei la principessa è in una "botte di ferro", visto che "Cappello di Paglia" respinge tutti i suoi colpi. Ma, proprio mentre sta per "cedere", a Van Der Decken viene un'idea...

E, mentre a Grovery Hills l'esercito di Nettuno è stato sconfitto con facilità dalle bestie di Hodi (con i ministri che, in fin di vita, invocano l'aiuto dei tre principi), all'esterno di Gyoncorde Plaza i pirati hanno eretto una barriera per evitare che la gente possa "intrufolarsi" all'interno del patibolo allestito per il Re. Ma la gente sente bene le urla che provengono dall'interno della piazza: Hodi, visibilmente invecchiato (anche se ha subito un aumento muscolare non indifferente), osserva come i soldati di Nettuno vengono sconfitti dalle sue bestie uno dietro l'altro e, mentre i suoi "se la ridono", Jones rimane serio ed impassibile. Un soldato prova, come ultimo gesto disperato, a lanciarsi verso i generali di Hodi con un po' di dinamite, ma quando è abbastanza vicino a loro Jones, con uno dei suoi proiettili d'acqua, uccide il militare all'istante! Il colpo è stato così potente da trapassare il soldato e, dopo aver distrutto una casa nelle vicinanze, il proiettile si ferma solo qualche decina di chilometri più in la! I generali, notando che la trasformazione di Hodi è stata davvero "radicale", chiedono al loro capitano come si sente e questo, guardandosi la mano, risponde dicendo "una meraviglia"...

Ma, mentre Jinbei e Shiraoshi (senza Rufy) cercano di raggiungere Gyoncorde Plaza a cavallo di Megalo, all'interno della piazza arrivano i tre fratelli Fukaboshi, Ryuuboshi e Manboshi che, dopo aver rassicurato il padre (che ha gridato loro di fare attenzione ai membri "drogati" della ciurma del nemico), dicono ad Hodi che non gli permetteranno mai di infrangere i sogni di pace della popolazione dell'Isola degli Uomini-Pesce! I principi sono "carichissimi" e, con un paio di mosse, i tre sconfiggono con facilità le bestie di Hodi che, notata la determinazione di Fukaboshi e dei suoi fratelli, decide di prendersi carico di questa nuova "incombenza"...

Spoiler capitolo 623:

Jinbei e Shiraoshi scorgono, da lontano, la figura di un tritone che potrebbe essere Re Nettuno e, ovviamente, i due corrono immediatamente verso di lui...

Intanto, a Gyoncorde Plaza, la popolazione dell'isola sta accorrendo in massa per vedere cosa stanno facendo i principi, ma quando riescono a scorgere l'interno della piazza, si apre loro uno scenario devastante: Fukaboshi, Ryuuboshi e Manboshi sono stati sconfitti dai generali di Hodi che, dopo aver preso le pillole dopanti, sono riusciti a ribaltare le sorti della battaglia e a catturare i principi! Ora i tre sono legati insieme al padre che, ovviamente, cerca di rincuorare i figli dicendogli che hanno fatto del loro meglio. E mentre i suoi generali chiedono di fare ai principi e a Re Nettuno qualcosa di veramente "orribile" Hodi, che ormai si sente il padrone dell'isola, dice che per diventare al 100% il nuovo Re gli manca solo un tassello...e quel "tassello" è rappresentato dalla leggendaria "Principessa Sirena" Shiraoshi! I principi chiedono ad Hodi di lasciar stare la loro sorellina, ma questo sa benissimo che il potere della sirena è pericoloso e, un po' preoccupato, Jones spera che Van Der Decken sia riuscito a catturare Shiraoshi...

Ma le preoccupazioni di Hodi stanno per svanire: Shiraoshi e Jinbei sono caduti in una trappola ordita dai suoi sottoposti che, con un manichino somigliante a Re Nettuno, sono riusciti ad attirare i due verso una rete che li ha intrappolati! Ora Jinbei (che ha subito notato il cambiamento di Jones) e Shiraoshi sono davanti ad Hodi che, finalmente, può dirsi soddisfatto! La fortuna "arride" al pirata che, ora, mancano solo le teste dei Mugiwara e, finalmente, tutto volgerà a suo favore. E, per fronteggiare al meglio la minaccia di Rufy "Cappello di Paglia", Hodi ha preparato un esercito composto da 100.000 persone! Molti di questi sono dei delinquenti provenienti dal distretto degli uomini-pesce, mentre gli altri sono schiavi umani che il pirata ha "collezionato" nell'ultimo periodo...

Interviene Madame Shirley che, dall'alto, dice a Hodi che questa "messinscena" del patibolo è veramente "patetica" e che, a suo dire, i giovani dovrebbero imparare a comportarsi come si deve. Hodi, disturbato, chiede a Madame Shirley "cosa vuole" e la sirena, fumando la sua classica pipa, dice a Jones che ella ha predetto che un uomo avrebbe distrutto l'isola degli uomini-pesce...e quell'uomo non è lui, ma Rufy "Cappello di Paglia"! Hodi, irritato, spara uno dei suoi proiettili d'acqua contro Madame Shirley che, colpita, cade al suolo. Shiraoshi si reca da Madame per sincerarsi delle sue condizioni mentre Hodi, rivelandoci che la sirena è in realtà la sorella di Arlong, dice a questa se le sue parole altro non sono che una "vendetta" per quello che è successo al fratello. Secondo Hodi, tutto sta andando come dovrebbe andare e, il suo piano decennale, ha finalmente preso forma...un piano che, a quanto pare, è stato ordito proprio quando la Regina Otohime è morta!

La gente guarda attonita Hodi che, tronfio d'orgoglio, rivela a tutti la verità: l'assassino della Regina Otohime non è stato quell'umano catturato da lui...ma Hodi stesso! Le cose sono andate così: Hodi ha pagato quell'umano per sparare un proiettile di fuoco all'urna delle firme e, approfittando della confusione, Jones ha sparato prima ad Otohime e poi al falso killer. Tutti gli abitanti dell'isola non riescono a credere alle loro orecchie e Re Nettuno, sconcertato, urla rabbioso il nome di Hodi. Questo colpisce il Re con un pugno e gli dice che, se sono arrivati fino a qui, è solo merito della morte di Otohime...una regina che, a dire del pirata, era veramente troppo "chiacchierona" e "piagnucolona"! Hodi si rivolge a Shiraoshi dicendogli se quello che egli ha detto su Otohime corrisponde alla verità o meno e la principessa, piangendo, dice a tutti che lei sapeva sin dall'inizio che è stato Hodi Jones a sparare alla sua adorata madre!

Intanto, in un distretto non meglio identificato dell'isola, Van Der Decken spiega ai suoi uomini che è riuscito a toccare la leggendaria nave Noah che gli uomini-pesce stavano costruendo tempo addietro e che, ora, giace abbandonata. E, visto che Rufy "Cappello di Paglia" riesce sempre a respingere i suoi colpi, il pirata ha deciso di lanciare addosso a Shiraoshi una nave che è grossa almeno la metà dell'isola degli uomini-pesce...solo che Van Der Decken non sa che Shiraoshi è in "compagnia" di Hodi Jones!

Spoiler capitolo 632 di One Piece
Spoiler capitolo 632 di One Piece
Spoiler capitolo 632 di One Piece
Spoiler capitolo 632 di One Piece
Spoiler capitolo 632 di One Piece
Spoiler capitolo 632 di One Piece
Spoiler capitolo 632 di One Piece
Spoiler capitolo 632 di One Piece
Spoiler capitolo 632 di One Piece
Spoiler capitolo 632 di One Piece

via | Mangahelpers

  • shares
  • Mail