Snack Time - Astonishing Spider-Man Wolverine 1 (il fumetto Marvel dell'estate 2011)

Jason Aaron e Adam Kubert fanno risplendere Spider-Man e Wolverine

Il Fumetto: Prendere autori di un certo calibro e affidare loro miniserie con protagonisti i più grandi tra gli eroi si sta rivelando una mossa vincente. Astonishing Spider-Man Wolverine è inserito il un progetto Marvel che propone l'incontro artistico di grandi personalità. In questo caso abbiamo la nuova star Jason Aaron e la divinità Adam Kubert. Panini Comics con grande orgoglio ha intrappolato il tutto nei suoi agili volumetti brossurati da 48 pagine (saranno tre in tutto) che sono spesso sinonimo di qualità.

Soggetto&Sceneggiatura: Il fumetto più bello dell'estate Marvel. Viaggi nel tempo assurdi ed una coppia come Spider-Man e Wolverine che dovrebbe essere riproposta più spesso per il loro carattere diverso, contrastante e mai in sintonia. Jason Aaron esagera e ci regala due episodi ad altissimo impatto emotivo, come se le storie facessero parte di una serie regolare e dovessero in qualche modo segnare la storia degli eroi per sempre. Il lavoro dello sceneggiatore non è per niente svogliato; si nota un impegno inatteso nel comporre prima il soggetto, poi la sceneggiatura. L'espediente dei viaggi nel tempo, della mutazione della realtà e l'inserimento di un nemico alquanto misterioso incollano il lettore alle pagine, divertendolo con i siparietti ripetuti messi in scena dal burbero mutante che mal sopporta l'intrusione schizofrenica di un troppo agitato Peter Parker. La sceneggiatura è fluida dalla prima all'ultima pagina, i dialoghi dimostrano una particolare sintonia tra l'autore ed i due protagonisti che sono caratterizzati alla grande. Determinate trovate come la fusione tra il Pianeta Ego e Destino sono splendide chicche che sempre più raramente vengono riscontrate in produzioni del genere.

Disegni: Da dove iniziare? La sola copertina, una doppia tavola dove i protagonisti sono sospesi nel vuoto, deve convincere l'acquirente a puntare forte su questo prodotto elaborato da un Adam Kubert ai massimi livelli. All'interno è tutto perfetto, tutto! Ambientazioni da urlo, vignette dettagliate con cura impressionante, un tratto sottile che permette di offrire massima pulizia alle tavole. L'espressività dei personaggi è ideale per coglierne l'umore ed ogni figura è proporzionata a dovere amalgamandosi con grazia con sfondi mai piatti ed anonimi. La colorazione di Justin Ponsor dona le giuste atmosfere, senza appesantire i disegni e variando perfettamente in base agli scenari proprosti.

Presentazione: MARVEL MINISERIE 115 ASTONISHING SPIDER-MAN WOLVERINE 1 (DI3)17x26, B., 48 pp., col.MARVEL ITALIA Disponibile dal 14/07/2011 prezzo: € 3.00 All'Interno: Una nuova miniserie “Astonishing” in tre uscite! Sperduto in una terra dimenticata dal tempo, Peter Parker alias Spider-Man è ridotto all’ombra di quello che era, e ormai trascorre le sue ore a catalogare insetti. Logan, che per qualche bizzarro motivo ha fatto il viaggio con lui, non gli è di grande aiuto, anche perché passa il suo tempo in mezzo a una tribù di uomini di Neanderthal. Come sono finiti in questo bel pasticcio? Chiedetelo pure a Jason Aaron e Adam Kubert, gli autori della miniserie!

Commento finale: Questo incontro anomalo tra il Ragno ed il Canadese si rivela una sorpresa di alto livello. Il lettore è accontentato da tanti punti di vista, narrativi e grafici. Gli omaggi alla letteratura fumettistica del passato (Jack Kirby è vivo come non mai tra queste pagine) sono una ciliegina sulla torta che delizia appassionati di tutte le generazioni.

Voto complessivo: 7,5 [Rivelazione!]

  • shares
  • Mail