Voltron, nuova serie a fumetti per Dynamite Entertainment

Voltron Alex Ross cover BL'editore americano Dynamite Entertainment ha annunciato, o meglio confermato, i progetti su una nuova serie di comics dedicati a Voltron, ricco franchise multimediale americano degli anni 80 che Classic Media e WEP (World Events Productions), titolare dei diritti di sfruttamento della licenza dal 1984, tentano in tutti i modi di resuscitare, prima con il progetto (in corso) di un film live-action cinematografico sulla scia dei Transformers di Michael Bay, poi con la serie animata remake che tanto ha fatto storcere il naso ai fan di vecchia data, e videogiochi, una ventilata serie OAV e quindi i nuovi fumetti in uscita il prossimo dicembre.

Guarda caso i comics non saranno basati sul cartoon trasmesso da Nicktoons, piuttosto presenteranno avventure completamente inedite costruite attorno alla classica Voltron Force. Il presidente della Dynamite Entertainment, Nick Barrucci, è certo che con Brandon Thomas alla sceneggiatura e l'eccelso Alex Ross a firmare tutte le variant cover, la nuova serie a fumetti di Voltron, “uno dei robot giapponesi più cool di tutti i tempi”, sarà un successo assicurato. Il franchise nasce nel ‘84 quando la WEP acquista dalla giapponese Toei Animation i diritti per lo sfruttamento di Golion (serie del 1981 in 52 episodi) e Kikou kantai Dairugger XV (1982, 52 episodi) per accorparle assieme e creare Voltron: Zarkon, malvagio imperatore del pianeta Doom, mette a ferro a fuoco i pianeti della galassia. Le sue truppe arrivano sulla Terra dove catturano gran parte della popolazione tra cui cinque ragazzi: Keith, Hunk, Sven, Pidge e Lance.

Durante il viaggio i nostri eroi riescono a fuggire impossessandosi di una nave nemica e trovando rifugio sul pianeta Arus, apparentemente disabitato. Il gruppo giunge al castello imperiale distrutto dagli attacchi di Doom e fa la conoscenza della principessa Aurora e del consigliere Koran che, sopravvissuti ai pesanti attacchi, raccontano loro la leggenda dei cinque leoni robot e di Voltron, il difensore dell’Universo. L’ologramma dell’imperatore di Arus affida così ai ragazzi le chiavi di Voltron e la salvezza della galassia: a Keith il leone nero, il corpo e la testa di Voltron, custodito nell’imponente statua del castello; a Lance il leone rosso, il braccio destro del colossale robot, protetto dal magma vulcanico; Pidge piloterà il leone verde, il braccio sinistro di Voltron, addormentato nelle fitte foreste di Arus; Sven prenderà posto sul leone blu, la gamba destra, posato nelle profondità del lago nei pressi del castello; infine Hunk piloterà il leone giallo, la gamba sinistra del robot, sepolto sotto le sabbie del deserto.

  • shares
  • Mail