Canemucco - di chi è la colpa della chiusura?

canemucco

Canemucco ha terminato la sua corsa e subito sono state lanciate accuse contro la Coniglio Editore.

Cliccate qui per leggere le parole di Makkox e per scoprire tutte le sue soluzioni per non lasciare totalmente delusi i lettori e soprattutto gli abbonati. Una mezza risposta è arrivata subito dalla casa editrice che ha pubblicato sul proprio profilo Facebook il seguente comunicato, dove ha annunciato di inviare una mail direttamente agli abbonati di Canemucco:

"cari abbonati, i motivi vi verranno scirtti per mail, una mail seguente a quella di Makkox che ha scritto la sua versione dei fatti, da autore che ha ritardato l'uscita del n.2, con danno per le già scarse vendite, e pi quelle successive. E mai ci ha consegnato le ultime e non ha fatto bene i conti di chi ci gha perso di più. Con questo a lui auguriamo grande successo, fuori dalla Coniglio. A voi di essere un poco meno seguaci di chi vi incita. Berlusconi ha iniziato così ^^. "per canemucco presto una mail di chiarezza ai lettori, per un quadro più completo e corretto. Grazie di attendere (poco)"

Le discussioni sulla chiusura di questo progetto (mancavano soli due numeri alla sua naturale conclusione prevista con la sesta uscita) continuano nei blog. Laura Scarpa nel blog di Roberto Recchioni ha mostrato molto dispiacere per la lettera di Makkox, dichiarandosi in qualche modo sorpresa per quella dura missiva rilasciata all'improvviso e forse anche prematuramente. Ecco le sue dichiarazioni, seguite (dopo il continua) da una pronta risposta dello stesso Makkox:

"(...) gli abbonati a canemucco (cosa in cui c'entro solo perché la sostennni) avranno risposte. Certo è che Coniglio non ha avuto da Makkox mail che gli dicessero: Mi pubblichi? Non più? Allora lo spiego io ai lettori se non lo fai tu. Tutt'altro. E sarà detto. Presto ma non al minuto secondo, visto che questa mail ai lettori, spedita mentre sia io, che Coniglio (che tu RRobe) eravamo ai funerali di Sergio Bonelli, la si è letta oggi con discreta sorpresa e io, personalmente, con tanticchia disgusto. Parlo per me, non per l'editore. Ma i lettori avranno altre informazioni presto. Grazie."

Ecco, infine, l'ultima parola di Makkox:

"correggo laura: non due settimane fa, ma intorno ai primi di luglio (son quasi 8 settimane, facciamo 7 va, che comunque non è 2, non solo perché si scrive diverso) mi sono incontrato con Coniglio che, in precedenza, in occasione della stampa del numero 4, m'aveva detto "I prossimi non ce la faccio a farli perché non mi stampa più nessuno per i buffi che ho con le tipografie".
Chi conosce Coniglio e la sua situazione sa se questa cosa che riferisco di un colloquio a quattr'occhi può essere vera o meno. Io gli ho creduto.
Quindi mi sono mosso per risolvere. E dopo un po' di tempo ho una proposta. E prendo appuntamento con Coniglio. E torniamo a quel giorno 7/8 settimane fa, non 2. Dicevo mi sono incontrato con Coniglio e con lui ho parlato, non con Laura, da cui avanzo migliaia di euro per l'impaginazione di Animals e anche per qualche storia, vabe' c'è un provvedimento giudiziario per il recupero coatto del credito in corso; Laura a quell'incontro c'è stata un po', per compagnia, ma non aveva e non ha voce in capitolo, quindi poi, a parlare di dettagli seri, siamo rimasti io e Francesco seduti fuori di un bar.
In quell'occasione gli ho ventilato l'ipotesi (IPOTESI) di poter trasferire la testata ad altro editore, se lui (Coniglio) avesse dato a costo zero al nuovo editore tutti i resi (ma il nuovo editore si riservava di valutare l'ipotesi solo avendo nozione di quei resi: insomma voleva conoscere le quantità nel dettaglio). Coniglio mi stringe la mano e mi dice che fa quel conteggio in un paio di giorni e me lo manda in email (ce l'ha la mia email, m'ha scritto più volte e io a lui, quell'appuntamento l'abbiamo preso inizialmente via email, poi telefonicamente). Da quel giorno passano 7 settimane in cui ogni giorno io ricevo lamentele dagli abbonati che m'accusano d'aver fregato i loro soldi. Nel frattempo il nuovo editore (l'ipotetico subentrante) che voleva rilevare la testata, mi chiede le dannate famose numeriche dei resi, io ancora non le ho e allora a lui mi dice: a monte tutto, perché la gente ci ha da fare e non ha tempo di cazzegiare. Dagli torto. Ieri m'arriva l'ennesima email di un abbonato che mi da del ladro: a me girano i coglioni e faccio il mio mailing a tutti gli abbonati. Che a me ladro non può dirlo nessuno, non perché io sia Fonzie, ma perché nessuno avanza un cent da me. Le cose sono queste: Io dovevo avere una risposta da Coniglio. Io dovevo avere soldi da Coniglio. Io ho rischiato di mio e non mi sono mai lamentato di nulla del mio rapporto con Coniglio che è insolvente verso di me da quasi un paio d'anni e per numeri a 5 cifre. La mia email agli abbonati voleva solo dare loro un quadro della situazione nello specifico Canemucco e cosa ho inteso fare io CONCRETAMENTE nei confronti degli abbonati per risolvere l'empasse. La situazione da me esposta nei fatti è limpida. Poi ci si può cincischiare a intorbidire quanto si vuole: è un esercizio che non mi interessa. Le persone che conoscono me e conoscono Coniglio non hanno bisogno d'altri elementi. Io da questo punto in poi guardo avanti e, a meno di non dover correggere date e sviste, non mi avviterò in una discussione pelosa con Coniglio. Mi stanno a cuore i lettori, non Coniglio, a loro darò risposte se mi chiederanno oltre.

PS.
Non sapevo del funerale, mi spiace. Se anche l'avevo letto da qualche parte, m'è sfuggito di mente. Se ho offeso in qualche modo la famiglia e gli amici di Bonelli, inutilmente me ne scuso, ma me ne scuso."

via | HofM

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: