Uchouten Kazoku - Animazioni estive 2013 prima impressione

Scritto da: -

Difficile dare un'opinione su Uchouten Kazoku: animazione estiva 2013.

Il trailer poco confessava riguardo la trama, e così accade anche nella prima puntata dove, di fatto, oltre ad incontrare alcuni personaggi, non succede nulla di saliente. Vediamo come i protagonisti trascorrono le loro giornate partendo da Shimogamo Yasaburou (Sakurai Takahiro). Conosciamo poi anche suo fratello più giovane Yashirou, molto timidino e dolce, e il fratello maggiore che non perde occasione di rimproverare Yasaburou, Yaichirou. Yasaburou di fatto è molto “sbarazzino”, passa le sue giornate trasformato in una bella ragazza delle scuole superiori, perfino quando va in visita presso il suo maestro Akadama-sensei.

Dalla puntata capiamo che il giovane è innamorato di Benten, una divinità benevola che porta salute e felicità..

L’importante, per quanto riguarda la serie di animazione, per adesso, è dare risalto alle atmosfere, curare la grafica, e manifestare la bellezza della città di Kyoto. Effettivamente c’è da chiedersi come mai la maggior parte delle animazioni siano invece ambientate a Tokyo: città meravigliosa, ma che non mantiene le stesse premesse storico/culturali.

Nulla di più ci viene svelato: Yasaburou è uno scanzonato e capriccioso youkai mutaforma,

Akadama è il suo maestro: ma che cosa gli sta insegnando? L’intreccio c’è e sicuramente ci verrà svelato ma, al momento pare che tutti i frammenti mostrati si intersecheranno in un futuro non troppo prossimo. Dire che sono rimasta “rapita” dall’episodio sarebbe una bugia: in alcuni punti è perfino risultato noiosetto. Seguirò altre puntate per capire dove tira il vento: animazione da tenere sott’occhio.

Vota l'articolo:
3.50 su 5.00 basato su 2 voti.