Lucca - La città in una storia di Dago

dago

Lucca è la città del fumetto e quindi non ci sorprende affatto ritrovarcela all'interno di un albo.

Infatti è stata scelta per una storia di Dago, il personaggio creato da Robin Wood e che è presente in edicola da diversi anni con inediti e ristampe di ogni genere. Oggi Dago è prodotto da Editoriale Aurea che ha preso il posto della scomparsa Eura. All'interno dei cartonati Aurea Comics è iniziata una saga dove viene illustrata la Lucca del 1500. La città, dopotutto, è stata una delle fonti di ispirazioni più grande per lo stesso Wood che dodici anni fa rimase affascinato dalla struttura delle mura, dalle sue porte, dal suo perenne sapore di antico, dall'atmosfera magica in ogni momento della giornata. Infatti, Wood ha dichiarato in passato di considerare Lucca come il luogo adatto per narrare la vendetta di Dago nei confronti del principe Bertini, il suo massimo nemico che precedentemente aveva sterminato a Venezia la sua famiglia. Lo stesso Carlos Gomez, durante la sua visita, si impegnò a raccogliere tutto il materiale possibile per memorizzare al meglio ogni dettaglio della città del fumetto.

L'assessore alla cultura Letizia Bandoni ha così commentato l'iniziativa targata Editoriale Aurea: “Un’altra dimostrazione del momento magico che la città sta vivendo dal punto di vista della promozione e dell’attenzione da parte delle grandi realtà della comunicazione per immagini. Lucca Comics and Games si conferma da questo punto di vista come uno dei più efficaci ambasciatori della nostra città nel mondo".

Renato Genovese, Direttore di Lucca Comics & Games, ha le idee chiare: “Robin Wood è uno dei più grandi sceneggiatori viventi e Dago senz’altro uno dei fumetti popolari più “colti” in circolazione. La grande amicizia con uno dei massimi esperti del suo lavoro, Riccardo Moni, storico collaboratore di Lucca Comics, lo ha senz’altro agevolato nella scoperta della nostra città, amata peraltro da tutti gli artisti che la frequentano in occasione del nostro Festival. Tra i volti di lucchesi contemporanei utilizzati nel fumetto di Dago c’è anche quello del compianto Stefano Beani, con cui ho avuto il piacere di condividere la direzione della manifestazione per tre anni: il tributo di Wood e Gomez lo riporta tra noi ed anche per questo gliene sono grato”.

via | Gonews

  • shares
  • +1
  • Mail