Bao Publishing per Natale consiglia il servizio a domicilio. Piacerà l'idea alle fumetterie?

Bao Publishing a Natale consiglia il servizio a domicilio. Cosa ne pensano le fumetterie?

bao publishing

A Natale tutti sono più buoni e forse per questo la casa editrice Bao Publishing ha deciso di puntare al fai da te, senza scomodare le fumetterie.

“A Natale, Cliff fa servizio a domicilio!” è il sunto del comunicato diramato dalla casa editrice che nel periodo natalizio cercherà di coinvolgere i suoi lettori direttamente, tramite il proprio servizio a domicilio.

Letterine di Natale con un punto interrogativo

La notizia non piacerà tanto alle fumetterie, punto di riferimento “fisico” degli appassionati di fumetti, che spesso vengono scavalcate dal mercato online che per i più pigri sta diventando un’irrinunciabile comodità. Bao Publishing, nel consigliare di fare i regali natalizi tramite il proprio shop, ha comunque rilasciato un pensiero d’amore a tutte le fumetterie italiane, un messaggio che però i titolari dei negozi non accoglieranno con salti di gioia. Segue un estratto dall’articolo pubblicato sul portale di Bao Publishing:

“Le feste si avvicinano ed è ora di pensare ai regali. Noi vorremmo che vi recaste nella vostra fumetteria preferita, o in una libreria di cui vi fidate, perché siamo certi che scegliereste comunque dei fumetti BAO :) Tuttavia, se di mestiere fate i guardiani di un faro in una landa desolata, o per uno scherzo goliardico vi hanno incollato i pantaloni alla poltroncina del computer, potreste voler ordinare qualche regalo anche dal nostro shop”.

Un mercato in cerca di equilibri

Bao ha tutto il diritto di vendere i loro prodotti direttamente, ma talvolta il buonismo esasperato appare fuori luogo, considerando che i negozi specializzati riconoscono nelle vacanze natalizie una fonte di guadagno necessaria per chiudere il bilancio annuale in positivo, considerate le spese extra dei lettori tra regalie di ogni genere. La concorrenza fumetterie/case editrici è un argomento molto delicato e i rapporti tra queste due realtà non dovrebbero mai incrinarsi, poiché da una sana gestione delle vendite ne può beneficiare la Nona Arte in generale, considerando che non tutti i prodotti possono sopravvivere nelle edicole o raggiungere le case degli italiani tramite mercato online.

Bao Publishing ha in mano ottimo materiale e in questo periodo si ritrova a spingere doverosamente prodotti come il primo volume di Strangers in Paradise (con plate numerata e autografata da Terry Moore), il set completo della Lega degli straordinari gentlemen (con stampe e borsina di tela); Krishna, Alice nel paese delle scimmie, Il Nao di Brown, la Ghost Zero Variant di Dodici di Zerocalcare ecc… Per conoscere la loro offerta a domicilio cliccate qui, tenendo in considerazione che tutti i loro articoli con plate viaggiano con piego di libri raccomandato (tempi di consegna intorno ai sette giorni), mentre quelli di prezzo superiore ai 35 euro hanno il corriere espresso incluso nel prezzo.

Quest’anno chi si vestirà da Babbo Natale (tra editore e libraio) lo deciderete voi. Regolatevi in base alla larghezza del vostro camino!

  • shares
  • +1
  • Mail