Roberto Recchioni ha svelato che ucciderà Dylan Dog nel primo numero della fase 2

Roberto Recchioni confessa a Splattercontainer che ucciderà Dylan Dog ben cinque volte nel primo numero della fase dure.

dylan dog

Dylan Dog è in piena fase di rilancio.

Come ormai ben sapete, la rinascita dell'Indagatore dell'Incubo è stata affidata a Roberto Recchioni. Il nuovo curatore della testata è stato contattato da Splattercontainer ed ha svelato alcuni dettagli interessanti sul futuro della serie horror della Sergio Bonelli Editore.

La morte multipla dell'Indagatore

Il passaggio più eclatante di questa intervista è quello finale, dove l'artista ha rivelato che nel primo numero della fase due di Dylan Dog ucciderà Dylan ben cinque volte. Come è possibile? Se lo ha detto lo farà, quindi inutile riflettere troppo sui come o i perché. Prepariamoci ad un turbolento risveglio dell'horror a fumetti italiano!

Roberto Recchioni ha ottenuto la licenza di uccidere e non solo. Infatti, come lui stesso ha sottolineato, è arrivato in Bonelli in un momento fortemente propositivo della casa editrice e gli è stata data tantissima libertà per rinnovare il personaggio e renderlo di nuovo il numero uno.

La nuova serie avrà una struttura più interessante, visto che lo sceneggiatore è intenzionato ad integrare una continuity leggera, strutturando degli archi di episodi che possono essere letti in piena autonomia, ma che formano insieme cicli tematici interni.

Le donne come vere protagoniste

Durante l'intervista è stato rilasciato uno spoiler importante: avrà un ruolo molto importante Rania, detective di Scotland Yard di fede musulmana e che sarà la spalla del nuovo ispettore Carpenter. Inoltre, Dylan potrebbe avere anche "una sofferta relazione sentimentale più o meno "in"stabile" con un altra donna.

Per leggere l'intervista integrale rilasciata da Roberto Recchioni cliccate qui, dove scoprirete chi sono i tre sceneggiatori che più hanno influenzato la sua formazione, cosa ne pensa del numero 100 di Dylan Dog, dove rivela il suo parere sullo stato di salute dell’horror (in Italia e fuori) e quali sono le principali suggestioni extra fumettistiche che lo ispirano nella creazione delle storie...

  • shares
  • Mail