Museo archeologico nazionale della Valle del Sarno, ecco le mostre I bambini della Shoah e Storie a fumetti della Resistenza

Al Museo archeologico nazionale della Valle del Sarno prendono il via le mostre I bambini della Shoah e Storie a fumetti della Resistenza.

“I bambini della Shoah”e “Storie a fumetti della Resistenza mostre

Vi piacciono le mostre a tema sociale e storico?

Stanno per essere inaugurate ben due mostre "a fumetti" che cercano in qualche modo di ricordare alle nuove generazioni di sconfiggere con tutte le proprie forze gli orrori del passato, sposando ideali superiori e condannando ogni forma di violenza, intolleranza e schiavitù.

Un 2014 tra storia e cultura

Anche in questo 2014, presso il Museo archeologico nazionale della Valle del Sarno, a partire dal 27 gennaio 2014 fino al 4 maggio 2014, saranno allestite le mostre intitolate “I bambini della Shoah” e “Storie a fumetti della Resistenza”. I visitatori avranno la fortuna di riscoprire un capitolo nero della storia dell'umanità attraverso la magia narrativa della Nona Arte e non solo...

Infatti, lo scopo principale della prima di queste mostre - I bambini della Shoah - è quello di raccontare la tragedia vissuta dai piccoli ebrei rinchiusi all'interno dei campi di concentramento. Questa lezione di storia è diretta non solo ai bambini, ma anche agli adulti che hanno già colto l'importanza del linguaggio universale della Nona Arte. Illustrazioni e fumetti diventano sempre gli strumenti ideali per raccontare la vita.

Nella seconda sezione dell’allestimento - Storie a fumetti della Resistenza - i riflettori si spostano altrove, senza andare troppo lontano: saranno esposte le tavole realizzate da numerosi fumettisti italiani e dedicate al tema della Resistenza e della lotta contro i regimi nazifascisti.

La Nona Arte per educare alla vita

I vari disegni sono stati donati da fumettisti e illustratori che collaborano con le più importanti case editrici e testate giornalistiche nazionali. Ogni disegno sarà dotato di un commento, in versi o in prosa, tratto da testi dedicati alla Shoah e alla lotta partigiana.

Inoltre, grazie ad un accordo con le scuole medie primarie dell’agro sarnese-nocerino, la doppia mostra verrà visitata dagli studenti, che saranno accompagnati in questo percorso espositivo da volontari di Nuova Officina (organizzazione che si occupa prevalentemente di solidarietà internazionale e raccoglie fondi per progetti umanitari nei paesi del Centro-America e dell’Africa).

Per altre informazioni cliccate qui!

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 16 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO