Mostro l'Integrale, la saga a fumetti di Enki Bilal finalmente raccolta in un unico volume da Alessandro Editore

Alessandro Editore propone Mostro l'Integra, un volume che raccoglie una celebre saga a fumetti realizzata da Enki Bilal.

enki bilal

Tra le pubblicazioni di Alessandro Editore vi è un’opera firmata da un grandissimo artista come Enki Bilal.

Ecco spuntare Mostro l’Integrale, opera mastodontica che a soli € 34,99 propone i quattro volumi della trilogia: Il Sonno del Mostro, 32 Dicembre, Appuntamento a Parigi, Quattro?. I libro, consigliato a tutti gli appassionati di fantascienza e misticismo, è una raccolta eccezionale, realizzata da un grande artista di fama internazionale. Cosa chiedere di più?

Enki Bilal (nato a Belgrado nel 1951 nella ex-Jugoslavia) è un fumettista francese che si è fatto conoscere con quell’opera a fumetti che viene proclamata dai più come un capolavoro: la Trilogia Nikopol. La fiera degli immortali è il primo volume (da lui scritto e disegnato) di una saga che è stata completata con i capitoli La donna trappola (1986) e Freddo equatore (1992). Non ci troviamo di fronte ad un semplice fumettista, ma ad un artista a tuttotondo, vista la sua passione per la regia cinematografica. Tra i suoi film ricordiamo Bunker Palace Hotel, Tykho Moon, ma soprattutto Immortal Ad Vitam, pellicola tratta proprio dalla grande Trilogia Nikopol, grazie alla quale è riuscito a vincere ben due premi all’European Film Awards 2004.

Quattro libri che sembrano tre

La pubblicazione de Il sonno del mostro risale al 1998, pubblicato in Francia da Les Humanoïdes Associés e in contemporanea in altri dodici paesi (incluso il Giappone). Alessandro Editore ha preso tutti i capitoli di questa nuova trilogia ed ha creato l’edizione italiana intitolata Mostro l’Integrale. Perché chiamarla trilogia? Semplice, i capitoli sono quattro, ma in origine i due ultimi titoli avrebbero dovuto essere uniti, secondo la volontà dell’artista.

La fantascienza come risposta alla dura realtà

Preparatevi a leggere una storia intima e profonda, realizzata attraverso le emozioni scaturite dal dolore causato dalla guerra distruttrice della Jugoslavia negli anni '90. Bilal ha raccontato la storia di tre orfani, Nike, Leyla e Amir, nati sotto le bombe di Sarajevo a pochi giorni di distanza nello stesso letto di un ospedale. E’ un’opera del tutto visionaria, ma fortemente attuale, visto che l’artista ha voluto muovere una spietata critica sociale e politica. Il suo è un libro sulla memoria, individuale e collettiva.

Adesso godetevi il trailer del buon film di fantascienza Immortal (ad vitam), il film di fantascienza arrivato nelle sale nel 2004, scritto e diretto dallo stesso Enki Bilal, ispirato ai graphic novel La fiera degli immortali e La donna trappola:

  • shares
  • +1
  • Mail