Chef Rubio Food Fighter, l'intervista a Diego Cajelli ed Enza Fontana

Chef Rubio - Food Fighter è arrivato in edicola. Ecco che cosa ci hanno svelato lo sceneggiatore Diego Cajelli e la disegnatrice Enza Fontana sulla nuova uscita Star Comics

Chef Rubio è diventato un fumetto. Da qualche giorno è disponibile in edicola una spy-story dedicata al mondo della cucina e che vede protagonista il Food Fighter più agguerrito di DMAX.
Il fumetto, pubblicato da Star Comics e disponibile dal 10 aprile, è nato da una idea di Giuseppe Di Bernardo: come viene spiegato nell'introduzione, guardando una puntata della prima stagione di Unti e Bisunti, Di Bernardo si è interrogato sulla buona riuscita di Chef Rubio anche come eroe a matita e da lì a proporre la storia allo stesso Gabriele Rubini per poi scegliere prima lo sceneggiatore Diego Cajelli e poi Enza Fontana come disegnatrice, è stato un attimo.

Tutto inizia con il rapimento di Frédéric Maynard, chef pluristellato: un mistero da risolvere con molta ironia, tanto cibo (ci sono anche 4 ricette dedicate allo street food e disegnate da Giuseppe Lo Bocchiaro), alcune citazioni (riuscirete a scovarle tutte?), azione ma anche un pizzico di romanticismo. Cosa c'è dietro la Qaz Food Corporation? Il nostro supereroe dal fiuto infallibile riuscirà a salvare il cibo di strada?

Abbiamo fatto qualche domanda a Diego Cajelli ed Enza Fontana per capire cosa c'è dietro questa avventura autoconclusiva con lo chef più amato del momento, ecco che cosa ci hanno svelato.


    Chef Rubio Food Fighter, la copertina
    Chef Rubio - Food Fighter
    Diego Cajelli, Enza Fontana
    Star Comics
    16×21, brossurato, 144 pagine
    bianco/nero, cover con bandelle
    € 6,00
    volume unico
    disponibile in ebook

Intervista a Diego Cajelli ed Enza Fontana

Com'è nata l’idea di dedicare una graphic novel al personaggio di Gabriele Rubini/Chef Rubio, e di trasformarlo in un supereroe - Food Fighter?
DC: L'idea è di Giuseppe Di Bernardo, autore ed editor per Star Comics. Mi ha contattato, sondando il terreno per scoprire se ero interessato al progetto, e ha scoperto che lo ero tantissimo!
EF: L'idea geniale è venuta a Giuseppe Di Bernardo che ha pensato subito che Diego Cajelli fosse lo scrittore giusto per trasporre il personaggio di Chef Rubio in un fumetto.

Qual è stata la vostra prima reazione quando vi è stato presentato questo originale progetto?
DC: Entusiasmo. Genuino e sano entusiasmo.
EF: Io ero davvero entusiasta. Giuseppe mi chiese se ero interessata a fare un provino per questo progetto, ed io ho immediatamente ho accettato perché anch'io sono una fan di "Unti e Bisunti" ma anche perchè l'idea mi è sembrata fin da subito originale.

Si è detto che questo nuovo lavoro sta interessando anche e soprattutto chi i fumetti non li legge (o magari li legge solo raramente). Temete in qualche modo il giudizio dei lettori più “affermati”, quelli più esperti di “fumetti” insomma?
DC: Mi si perdoni la polemica, ma anche no... Chef Rubio Food Fighter ha avuto, da subito, fin dall'annuncio della sua realizzazione, un enorme carico pregiudiziale da parte degli appassionati puri e da alcuni addetti ai lavori. Quei pregiudizi sono stati demoliti dalle prime recensioni del fumetto, perchè in questo lavoro le chiacchiere stanno a zero, quello che conta è ciò che realizzi. E, a quanto pare, abbiamo realizzato un buon fumetto. Questo è quello che conta.
EF: Certamente il tema e il personaggio, catturerà l'attenzione anche di lettori non abituali di fumetti, e al contempo dubito che gli "addetti ai lavori" si fermeranno banalmente a giudicare la scelta del personaggio, ma osserveranno il il lavoro in se: il fumetto in se a parer mio, è ben scritto, e ha tante trovate molto "gustose". E' stato divertente disegnarlo, ma è stato altrettanto divertente leggerlo quando mi hanno dato in mano la prima copia.

Quali e quante sono state le “dritte” da parte di Chef Rubio in persona, in merito alla trama, al suo personaggio ed alle avventure che dovrà affrontare?

DC: Ha scelto le ricette, ha deciso il carattere del personaggio e l'importanza delle figure femminili. Ha seguito con attenzione la realizzazione a fumetti delle ricette, e si è detto stupefatto di come è stata resa la sua "personalità" a fumetti. Quando ci siamo incontrati di persona eravamo entrambi abbastanza "straniti". Non capita tutti i giorni a uno scrittore di incontrare il suo personaggio in carne ed ossa e viceversa.
EF: Chef Rubio ha dato alcuni input per quanto riguarda la sceneggiatura: il tipo il genere di donna che avrebbe desiderato vedere nella storia, e il nome di Penelope, e poi ci ha spiegato alcuni dettagli delle ricette. La sua collaborazione non è stata mai invadente, ma anzi è stato bello sapere che sentiva il progetto anche suo.

Chef Rubio Food Fighter, le tavole dal fumetto

Chef Rubio ha dichiarato che se fosse un supereroe vorrebbe poter volare … Secondo voi qual è invece il super potere che più gli s'addice?

DC: Nel fumetto lui "sente" le bugie fiutandole. E' un ottimo superpotere, utile e pratico, suggerito da lui in persona in fase di scrittura.
EF: Qualcosa che ha a che fare con la forza fisica: ma l'avete visto?

Chef Rubio Food Fighter, le tavole dal fumetto

Com'è stato lavorare con Gabriele Rubini?

DC: Ci siamo conosciuti di persona a Romics, e sono rimasto stupefatto dall'ottimo rapporto che ha con il suo pubblico. E' un tipo in gamba, un tipo tosto e vero.
EF: Come ho detto prima è stato tutto molto tranquillo, e stimolante: c'era davvero sempre un clima di rispetto e stima per il lavoro reciproco.

Diego, da amante della cucina quale sei, hai già provato a cucinare i 4 piatti che troveremo nella graphic novel?

DC: Li ho anche mangiati. Tutti e quattro, due dei quali nei loro luoghi di origine. Il Kokorec quando ero in Turchia a presentare un mio fumetto laggiù e il pane con la Milza nelle mie trasferte palermitane. Gli altri due li so cucinare, ma soprattutto: mangiare.

Chef Rubio Food Fighter, le tavole dal fumetto


Sono in cantiere altri episodi per le avventure di Gabriele Rubini/Chef Rubio? O in alternativa, quali altri personaggi contemporanei potrebbero diventare i protagonisti di un’ipotetica nuova graphic novel?

DC: Per il momento non ci sono altre avventure in cantiere, ma nulla vieta di fare una seconda graphic novel con Rubio come protagonista. Ho già detto che nel caso in cui dovessimo mettere in moto un altro volume, mi piacerebbe scrivere un horror ironico, con un mix tra ricette e istruzioni per evocare demoni e mostri vari... Non so se un altro personaggio televisivo si presterebbe ad un operazione simile. Di sicuro, vedrei bene Antonino Canavacciuolo in uno spaghetti western!
EF: Non credo ci siano nuovi progetti sul personaggio, mentre spero vivamente che il nostro fumetto dia inzio a operazioni simili su altri personaggi noti.

Le tavole dal fumetto di Chef Rubio Food Fighter, edito da Star Comics.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 11 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO