Texas Cowboys vol.1 e vol.2, la recensione del fumetto di Trondheim e Bonhomme edito da ReNoir Comics

Ho letto i due volumi di Texas Cowboys, la saga a fumetti realizzata da Lewis Trondheim e Matthieu Bonhomme e pubblicata in Italia da ReNoir Comics. Prestate attenzione alla seguente recensione, poiché è un'opera che merita e non vi lascerà delusi.

ReNoir Comics ha pubblicato due volumi contenenti il fumetto Texas Cowboys, un'opera realizzata da Lewis Trondheim e Matthieu Bonhomme. Sono due libri che si leggono tutti d'un fiato e che sfruttano con accuratezza tutte le caratteristiche principali del genere western. Texas Cowboys è una bella esperienza narrativa, utile ad avvicinare il pubblico più giovane ad un genere che è entrato nel dna dei lettori di altre generazioni (in particolare in Italia, dove il nome Tex è sinonimo di leggenda). Segue la recensione dei due volumi di Texas Cowboy - The best wild west stories.

Trama

Immagini da Texas Cowboys vol.1 e vol.2

Texas Cowboys è principalmente la storia di Harvey Drinkwater e di Ivy Forest, due personaggi che si incontrano per caso nel Far West ed intraprendono un percorso pieno di pericoli, che siglerà l'inizio di una grande amicizia e, soprattutto, di grandi cambiamenti. Tutti gli altri personaggi del grande show scritto da Lewis Trondheim sono strumentali a raccontare lo stile di vita tipico di una fetta di mondo dove regna la violenza ed un senso di giustizia fai da te! I due protagonisti ce li ritroviamo in entrambi i volumi e le loro vicende sono in qualche modo collegate a tutto quel che coinvolge tutti gli altri personaggi delle storie. Il secondo volume è da considerarsi un vero e proprio sequel, ambientato alcuni anni dopo la prima grande avventura che ha visto Harvey Drinkwater spogliarsi dai panni di giornalista per riscoprirsi un vero cowboy.

Soggetto e sceneggiatura

Immagini da Texas Cowboys vol.1 e vol.2

Il Far West è un inferno, ma l'apparentemente fragile Drinkwater non ha timore di affrontarlo e respirarlo a pieni polmoni. Il giornalista decide di affrontare così l'ignoto, offrendo i suoi occhi e la sua pelle al lettore che si ritroverà ad esplorare un mondo nuovo e pericoloso, vivendo le stesse sensazioni di un incauto protagonista. Questo è il bello della storia di Trondheim, un autore che ha dimostrato una capacità unica nel costruire con originalità una storia classica, attraverso una brillante sceneggiatura a scacchiera. In particolare il primo volume è costruito con uno schema complesso, dove passato e presente viaggiano in parallelo, per rivelarsi a piccole dosi. Il gioco dello sceneggiatore è divertente, poiché in questo modo ha evitato di offrire una costruzione della storia piatta e lineare. Infatti, tra i due volumi è proprio quello introduttivo che lascia intravedere tutte le qualità e le capacità dell'artista. Il secondo atto è un'offerta palese a coloro che si sono affezionati a personaggi ed ambientazioni: Texas Cowboy 2 - The best wild west stories published è l'ennesimo tuffo nel Far West, ma vissuto con una consapevolezza e maturità diversa.

Disegni


Bonhomme sembra esser nato per affrontare il Far West. Il suo stile è leggero, pulito, aggraziato e aggiunge un essenziale pizzico di modernità all'opera. L'autore si fa riconoscere nel tratteggiare con personalità i volti dei vari personaggi, dotandoli di un'espressività non troppo marcata: gli sguardi sottili e quasi sproporzionati rispetto agli altri elementi del volto sono il suo timbro caratteristico. Pochi sfondi e interni quasi abbozzati lo aiutano a concentrarsi prevalentemente sulla dinamicità di scene quasi sempre movimentate.

La colorazione merita una nota a parte, visto che è completamente imprevedibile. Alcune tavole sono state completate con pochissimi colori, ma vivacissimi, i quali determinano in maniera marcata l'ambientazione di ogni sequenza. Nonostante l'estrosità della colorazione, c'è un rispetto assoluto verso i canoni del genere western, poiché nel complesso si respira un'atmosfera antica, fatta di polvere, sangue e temperature bollenti.

Copertina e scheda tecnica

Immagini da Texas Cowboys vol.1 e vol.2

Le copertine dei due volumi si fanno notare per una costruzione atipica dell'illustrazione. La tavola è divisa dal titolo dell'opera e da questa frammentazione spuntano fuori due diverse scene che introducono in maniera esauriente i contenuti dei volumi. Il primo Texas Cowboys, per esempio, sfoggia in alto una vignetta in cui si intravedono alcuni protagonisti fondamentali della vicenda, mentre nell'angolo basso vien dato spazio ad una classica scena western (una fuga a cavallo). Lo stesso gioco di divisione avviene sulla cover del secondo volume, dove i due frammenti riassumono in maniera sintetica quel che si leggerà...

Scheda tecnica Texas Cowboys Volume 1 e 2:


    Pagine: 144
    Reparto: Fumetti
    Formato: illustrato, brossura, 18 x 25
    Prezzo: Euro 15,90

Giudizio finale

Immagini da Texas Cowboys vol.1 e vol.2

Texas Cowboys vol.1 e vol.2 della ReNoir Comics riusciranno a farvi sorridere, ad appassionarvi ed emozionarvi. Gli autori, grazie ad uno stile narrativo assolutamente moderno, hanno realizzato un prodotto che omaggia nel migliore dei modi il genere western, dimostrando la sua immortalità ed il suo fascino. E' veramente facile innamorarsi di alcuni personaggi, della loro personalità complessa o talvolta tanto banale e sempliciotta da renderli comunque veri e vivi. Le nuove generazioni hanno bisogno di racconti del genere!

Cosa ci piace - Cosa non ci piace

Immagini da Texas Cowboys vol.1 e vol.2




Cosa ci piace
Cosa non ci piace


  • Una lettura facile, intrigante e coinvolgente

  • Disegni puliti, dinamici ed espressivi

  • Le note finali sul destino dei personaggi




  • L'edizione ReNoir è abbastanza spoglia di informazioni sull'opera

  • Alcuni personaggi avrebbero meritato un maggiore approfondimento

  • Il secondo volume ha una costruzione più piatta rispetto al primo



Video in appendice: Angoulême 2011 - intervista a Mathieu Bonhomme e Lewis Trondheim

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail