In giro per Bruxelles, capitale del fumetto

Dagli affascinanti murales ai monumenti, dai musei dedicati alle tantissime gallerie e negozi specializzati, fino a ristoranti a tema che sono un must per tutti gli appassionati. La splendida capitale del Belgio è una città dove il fumetto vive ovunque.

Bruxelles è una città dove la “nona arte” è percepibile in ogni angolo, anche il più nascosto. Un’attenzione al fumetto in continua evoluzione che vede anno dopo anno aumentare il numero di attrazioni, eventi, fiere e attività specializzate pronte a conquistare turisti di tutto il mondo.

Abbiamo già parlato del Museo del Fumetto (il Belgian Comic Strip Centre Museum) e delle sue novità, ma vogliamo darvi un piccolo scorcio di quello che è possibile vedere e visitare quando e se deciderete di passare qualche giorno nella capitale belga.

Cominciamo con l’imperdibile passeggiata alla scoperta dei giganteschi murales della “Comic Strip Walk”, una cinquantina di affreschi che riproducono i più famosi personaggi di fumetti belgi e non solo (in Quai de Péniches c’è n’è anche uno di Corto Maltese del nostro grande Hugo Pratt), spesso perfettamente incastonati nell’area in cui sono collocati. Un vero onore per gli abitanti dei palazzi su cui sono stati realizzati, tanto che spesso sono proprio loro a richiedere a chi di dovere di poter essere i prossimi destinatari di un nuovo affresco. Tra i personaggi più noti Tintin, Billy The Cat, Blake&Mortimer, Lucky Luke, Cubitos, Asterix, Ric Hochet (nella foto potete osservare come le linee riprendano lo stile del palazzo dove ha sede),

Ric Hochet

 

Titeuf, Little Spirou, Thorgal, Marsupilami, Yoko Tsuno (la prima eroina del fumetto belga, ideata da Roger Leloup agli inizi degli anni ’70) e Brousaille, il primo murales ad essere realizzato (nel 1991, nella foto) di questa fantastica esposizione a cielo aperto (un aneddoto curioso: il murales originale è stato modificato per fugare il dubbio, a chi non conosceva i personaggi di Brousaille e della sua fidanzata Catherine, che fossero una coppia gay, avendo lei i capelli cortissimi ed essendo collocato nella zona gay-friendly della città. Così a Catherine è stato aggiunto un orecchino, per renderla più femminile).

Il tour può proseguire passando per la zona attorno alla stazione Kapellekerk, dove ha sede il Recyclart, un centro attivissimo che ospita gli studi di diversi artisti, circondato da tag e graffiti che vengono costantemente modificati da chiunque voglia esprimere la propria arte senza che nessuno degli autori ne abbia a male.

IMG_3519

 

Sempre in centro città un altro curiosissimo tempio dedicato al fumetto è Il MOOF (Museum of Original Figurines) di Rue Marchè-aux Herbes 116, una chicca che contiene oltre 3500 figurine (statuette realizzate a mano) di ogni dimensione, pezzi unici che arrivano dalle collezioni private dei tre fondatori. Aree e teche ad hoc per tantissimi personaggi dei fumetti di ogni parte del mondo e sale dedicate dove vengono svelati i segreti e le evoluzioni di alcuni eroi nel tempo (come per i Puffi, Tintin o Lucky Luke), una sala cinema con le poltrone originali di Peyo e Hergé, ma anche un’interessante area videogiochi interattiva dedicata ad Asterix con consolle di ogni tempo che mostrano passato e il futuro ludico del fumetto nella tecnologia.

IMG_3614

 

Tra una tappa e l’altra impossibile resistere alla tentazione di entrare e fare qualche acquisto nelle tante fumetterie e librerie che sorgono in ogni angolo della città, così come diverse sono le opportunità di rifocillarsi, sempre immersi negli amati comics, in ambienti arredati a tema. Dal Comics Cafè in Place du Grand Sablon 8, brasserie che propone hamburger Obelix o Braccio di Ferro, o il piccolo cafè La Fleur en Papier Doré in Rue de Alexiens 53/55, luogo prediletto dai surrealisti belgi all’epoca di René Magritte (da non tralasciare una visita all’eccezionale museo a lui dedicato, o ancora la Brasserie Horta all’interno del Belgian Comic Strip Centre Museum.

IMG_3667

 

L’ufficio del turismo delle Fiandre e VisitBrussels offrono poi tantissime opportunità di itinerari tematici e visite guidate, per adulti e per bambini, sempre dedicate al magico mondo della Bande dessinée.

Tutte le foto del nostro tour del fumetto a Bruxelles

 

Bruxelles Comic Strip Walk

Bruxelles Comic Strip Walk

  • shares
  • +1
  • Mail