Morto l'artista André Coelho, la DC Comics dedica il #36 di Flash alla memoria del disegnatore

Scopriamo oggi che, in una data non meglio precisata d'ottobre, la DC Comics e il mondo del fumetto americano ed internazionale hanno perso il giovanissimo artista André Coelho, la cui morte è stata tenuta nascosta fino all'uscita del numero #36 di Flash...

La notizia è stata riportata sulle pagine di Flash #36 dalla DC Comics che, commissionato l'albo all'artista, non avrebbe mai immaginato che André Coelho morisse per una brevissima quanto intensa (e devastante) malattia. I dettagli sul male che ha colpito Coelho non sono stati rivelati, ma forse è meglio così: è già difficile sopportare la morte di un'artista, ma lo è ancora di più se pensate che Coelho aveva solamente trentacinque anni. Mi si dirà che nessuno ha la facoltà di scegliere data, ora, luogo ed età della propria morte, ma perdere un ragazzo di trentacinque anni in pochi giorni dev'essere stato devastante per tutti, famiglia ed amici in primis. E fa ancora più male pensare che Coelho, che ha collaborato sia con la Marvel che con la DC Comics, era riuscito finalmente a farsi un nome all'interno delle dinamiche dell'azienda losangelina, che gli aveva affidato (nuovamente) le matite di una testata molto importante qual è Flash. Cerchiamo quindi di riassumere brevemente le testate disegnate da Coelho e le prime reazioni alla morte dell'artista brasiliano.

André Coelho: una matita brasiliana

Flash-36-André-Coelho-DC-Comics

La carriera di André Coelho nel mondo del fumetto è iniziata nel 1999 e, sin da subito, il ragazzo brasiliano ha iniziato a disegnare alla corte della Marvel e della DC Comics, le due case editrici americane più quotate del mondo. Anche se non è mai stato un Regular Artist nel vero senso della parola, Coelho ha lavorato su testate importanti quali Silver Surfer Vol 6., Uncanny X-Men, Suicide Squad (versione New 52) e ovviamente Flash, che è stato l'ultimo supereroe a poter vantare d'esser stato illustrato da questo giovanissimo disegnatore. Da ricordare anche l'one-shot Suicide Squad: Amanda Weller e Forever Evil: Rogues Rebellion, due albi che hanno permesso a Coelho di lavorare con autori molto importanti quali Jim Zub e Brian Buccellato. Proprio questi due, contattati da Comic Book Resources, hanno espresso le loro condoglianze alla famiglia Coelho ricordando con affetto la figura di André, che sembrava un professionista molto serio e pieno di vitalità.

Il ricordo più commosso è però quello di Van Jensen (co-autore dei testi di Flash) che, pur essendo alla prima collaborazione attiva con Coelho proprio sulle pagine di Flash #36, affida a poche righe sul suo blog ufficiale le impressioni estremamente positive sul modo di lavorare di André, persona di cui l'autore ammirava molto la sincerità e la disponibilità (pare che André non dicesse mai no alle modifiche che gli autori gli commissionavano ogni volta).

Pur essendo riduttivo e forse un po' fuori luogo, ho voluto affidare al trailer di The Flash della CW un collegamento alle pagine disegnate da Coelho per il Velocista Scarlatto (una di queste la trovate proprio a metà dell'articolo), l'ultimo supereroe che il trentacinquenne disegnatore brasiliano ha realizzato alla corte della DC Comics. Ovviamente, anche se siamo a migliaia di chilometri di distanza dal Brasile, noi di Comicsblog auguriamo alla famiglia di Coelho le nostre più sentite condoglianze.

via | Comic Book Resources

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail