Il nuovo fumetto cinese scelto da Canicola

La casa editrice diretta da Edo Chieregato ha appena pubblicato un numero speciale, Canicola Cina, con una selezione di autori del fumetto contemporaneo cinese. Il libro copre un ampio vuoto nel panorama editoriale italiano: la prima ed unica raccolta del genere risale al 1971 con I fumetti di Mao, curato da Umberto Eco. Felicemente equidistante sia dal vicino colosso giapponese che da quello americano, il fumetto cinese - pur conservando, come in ogni campo, una forte identità culturale - presenta non pochi punti di convergenza con certo fumetto europeo e ci si può sorprendere di una tendenza oggettivamente vicina, ad esempio, alla ricerca condotta nell'est Europa dal gruppo Kuš! o in Italia dalla stessa Canicola.

Ciò che appare chiaro leggendo le storie che compongono questo volume, è la necessità da parte degli autori cinesi di disattendere il più possibile i dettami del realismo, che si sono accostati troppo nel corso degli anni a un discorso propagandistico, oggi quanto mai inattuale. Colpiscono in particolare il non sense sospeso e stralunato di Wen Ling, per numero di storie l'autore più presente della raccolta, la metafisica surrealista di Ann Xiao, il lirismo onirico di Jin Ningning e Lan Lan. Unica parentesi a colori, assieme a Odio di Yan Cong è L'arte della tortura di Hok Tak Yeung, divertentissima serie satirica su una scuola di addestramento alle prese con la routine dei metodi di tortura da perfezionare. Alcuni autori, come Chihoi e Yan Cong, erano già stati frequentati da Canicola nelle proprie antologiche e graphic novel.

Canicola Cina è anche il catalogo della mostra Isole cinesi. Il nuovo fumetto da Pechino a Hong Kong, esposizione, a cura di Hamelin, inaugurata in occasione del recente Udine Fa East Film Festival, ed è stato partner di una mostra simile, La Cina silenziosa, organizzata dall’Istituto Confucio dell’Università Paris Diderot presso il Centro Pompidou. Per approfondire il discorso da non perdere il terzo volume di Special Comix, con oltre 600 pagine di fumetto cinese.

  • shares
  • +1
  • Mail