La trama di Abenobashi - Il quartiere commerciale di magia

Qual è la trama del manga Abenobashi - Il quartiere commerciale di magia di Satoru Akahori e Ryusei Deguchi e relativo anime della Gainax?

Abenobashi - Il quartiere commerciale di magia - Assolutamente surreale e assurdo il manga e relativo anime Abenobashi - Il quartiere commerciale di magia. Tutto origina da un manga in due volumi scritto da Satoru Akahori e disegnato da Ryusei Deguchi dal quale poi lo studio Gainax ha tratto una serie anime di tredici episodi diretta da Hiroyuki Yamaga. In Italia l'anime è arrivato prima nel 2005 nella famosa Anime Night di MTV, poi al 2011 viene replicata ciclicamente sul canale Man-ga di Sky. E' una serie che riesce ad alternare momenti divertenti (praticamente troviamo una parodia di tutti i principali manga, anime, telefilm più famosi) a momenti molto drammatici. E' una sorta di percorso di crescita per i due protagonisti, ma condito con momenti esilaranti.

Abenobashi - Il quartiere commerciale di magia: la trama


abenobashi

La trama di Abenobashi - Il quartiere commerciale di magia è ambienta per l'appunto nel quartiere di Abenobashi, ufficialmente un quartiere commerciale, ufficiosamente un quartiere pieno zeppo di potere magico garantitogli da quattro figure di animali disposte a croce e situate in corrispondenza di altrettante attività commerciali. Tuttavia il quartiere sta attraversando una congiuntura economica sfavorevole, molti negozi stanno chiudendo e altrettante famiglie si trasferiscono.

Qui facciamo la conoscenza di due bambini, Sasshi e Arumi. Amici da sempre, anche la famiglia di Arumi sta per trasferirsi, provocando grande tristezza in Sasshi. Un giorno a seguito di un tragico incidente i due bambini si ritrovano in un universo parallelo che rappresenta una realtà alternativa del quartiere. I due cercheranno più e più volte di tornare a casa, ma finiscono sempre in altri universi paralleli basati su manga, fumetti, serie televisive, film: a memoria ricordo una battaglia con Mazinga, l'Arcadia di Capitan Harlock, un mondo popolato da dinosauri, una trasformazione in maghette majocco, un improbabile Kenshiro e via dicendo.

Per passare da un mondo parallelo all'altro Sasshi e Arumi devono cercare il piccolo demonietto che, grazie a uno specifico rito magico, dovrebbe essere in grado di ricondurli a casa. La magia, per funzionare, si basa sulla volontà dei due ragazzi. Solo chi vuole veramente tornare a casa può farlo. Inizialmente, almeno in apparenza, sembra che Sasshi voglia continuare a divertirsi a viaggiare nei mondi paralleli di Abenobashi, per cui Arumi, più matura del ragazzino, lo accusa di non concentrarsi abbastanza sul suo desiderio di tornare a casa. Ma Arumi non conosce tutta la verità.

La serie procede in questo modo fino a quando negli ultimi episodi non apprendiamo perché Sasshi non voglia assolutamente tornare a casa. Non si tratta certo del capriccio di un bambino: nel mondo reale, poco prima di cominciare a viaggiare per i mondi paralleli, il nonno di Arumi stava cadendo dal tetto del suo negozio. Se Sasshi non avesse iniziato a usare i suoi poteri e creare dei mondi alternativi, l'amato nonno di Arumi sarebbe morto, provocando un dolore terribile alla bambina. Sasshi, per risparmiare tutto ciò a Arumi, ha cominciato a creare questi mondi paralleli, per questo non vuole tornare a casa. E il finale?

Abenobashi - Il quartiere commerciale di magia, spoiler sul finale

Diciamo che c'è un lieto fine, anche se qualcuno lo giudica un po' forzato. Senza rivelare troppo, Sasshi riesce a donare il lieto fine ad Arumi, creando un mondo dove la morte del nonno viene allontanata. Ma per fare ciò ha bisogno di poteri maggiori che possono essergli dati solamente dal suo alter ego adulto a scapito di una parte della sua infanzia. Ma finisce tutto bene: il nonno di Arumi non muore, Arumi non va via e Sasshi può essere felice.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail