Snack Time - Cappuccio Rosso: i giorni perduti

In principio a combattere il crimine con Batman c'era Dick Grayson, poi lui divenne Nightwing e al suo posto arrivò Jason Todd che per scelta del pubblico fu seviziato e ucciso dal Joker. Poi però Jason Todd tornò in vita e divenne Cappuccio Rosso, un personaggio "caotico" usando un termine dei giochi di ruolo.

Quello che non è mai stato raccontato è cosa è accaduto da quando è uscito dalla bara al rientro ufficiale tra le strade di Gotham City. In Cappuccio Rosso: i giorni perduti edito dalla RW/Lion Comics ce lo racconta Judd Winick con i disegni di Pablo Raimondi, Cliff Richards e Jeremy Haun. Winick integra così la storyline scritta da lui nel 2005 dove Jason Todd entrava a pieno titolo nel DC Universe (Batman: Cappuccio rosso, edito da Planeta DeAgostini).

Scopriamo così l'aiuto fondamentale che gli viene fornito da Talia al Ghul e di come faccia un nuovo addestramento con i migliori criminali sulla piazza nonché del suo piano per vendicarsi del Joker. L'albo è una lettura piacevole per i fan di questo personaggio che incarna la figura del figlio rinnegato dal padre, desideroso però di vendetta e anche di attenzione (un po' come il Soldato d'inverno in Capitan America).

Una bella miniserie che farà piacere a tutti i fan di Batman che così potranno approfondire la conoscenza di questo ragazzaccio protagonista anche di una testata tutta sua (Cappuccio Rosso e i fuorilegge) pubblicata recentemente anche in Italia.

  • shares
  • Mail