David di Donatello, incetta di premi per Lo chiamavano Jeeg Robot

Ormai il connubio tra cinema e fumetto è diventato molto più stretto che in passato, ma che anche in Italia si riuscisse a superare questo "tabù"...beh, è davvero una gran cosa!

lo-chiamavano-jeeg-robot-poster-finale-detail-2016.jpg

La 60ma edizione dei David di Donatello ha visto trionfare uno dei pochi film "di genere" che l'Italia è riuscita a produrre negli ultimi 20 anni. Di chi e cosa stiamo parlando? Ma ovviamente di Lo chiamavano Jeeg Robot che, pur avendo mancato il premio come Miglior Film (andato a Perfetti sconosciuti di Paolo Genovese), si porta a casa qualcosa come sette David, tra cui quelli come Miglior Attore Protagonista (Claudio Santamaria), Miglior Attrice Protagonista (Ilenia Pastorelli), Migliore Attore non Protagonista (Luca Marinelli) e Migliore Attrice non Protagonista (Antonia Truppo)!

Grande soddisfazione per il regista Gabriele Mainetti che, tra le altre cose, si porta a casa il premio come Miglior Regista Esordiente e Miglior Produttore (quest'ultimo insieme a Rai Cinema e Goon Films). A Lo chiamavano Jeeg Robot va anche il premio come Migliore Montatore (Andrea Maguolo, aiutato qui da Federico Conforti), a dimostrazione di come il film sia davvero un piccolo capolavoro della cinematografia italiana contemporanea.

Speriamo che il successo di Lo chiamavano Jeeg Robot porti al cinema "supereroistico" italiano una nuova linfa vitale!

lo-chiamavano-jeeg-robot-poster-finale-2016.jpg

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail