Ho conosciuto Magnus di Angelini, la versione definitiva sbarca al Biografilm Festival di Bologna

Durante il Biografilm Festival di Bologna verrà trasmessa la versione definitiva di Ho conosciuto Magnus, realizzato da Paolo "Fiore" Angelini.

ho-conosciuto-magnus-film-paolo-fiore-angelini.jpg

Martedì 14 giugno, alle ore 19.30, presso il cinema Arlecchino di Bologna, verrà trasmesso in anteprima assoluta il film Ho conosciuto Magnus. Debutta nella sua versione definitiva, nel cuore del Biografilm Festival di Bologna, il film realizzato da Paolo "Fiore" Angelini.

Non è un film qualsiasi, ma un omaggio voluto da un grande fan del maestro della Nona Arte Roberto Raviola (noto al grande pubblico con il nome d'arte Magnus). Quest'anno, infatti, ricorre il ventennale della scomparsa di questo grande fumettista italiano, che ha saputo far emozionare i suo lettori attraverso opere come Alan Ford, Lo Sconosciuto, Tex, che nel film sono state "recitate" grazie ad alcuni doppiatori.

La pellicola è arricchita dalle testimonianze di chi ha conosciuto l'artista nato proprio a Bologna e scomparso il 5 febbraio 1996. La pellicola è stata suddivisa in tre atti: La giovinezza e il successo di Alan Ford; La maturità artistica e l’enigma de Lo Sconosciuto; L’età del totale isolamento e il Tex de La valle del terrore. Si parla sia della sua produzione artistica, sia di quel che accadeva nella sua sfera privata.

Il regista ha voluto ricreare un’atmosfera sospesa, misteriosa, alternando realtà e fantasia e confondendole, cercando di disorientare lo spettatore. Personaggi reali e dei fumetti partecipano a questo film biografico per raccontare la loro idea di Magnus.

Chi ha partecipato al film Ho conosciuto Magnus

Hanno partecipato alle riprese la moglie Margherita, il disegnatore Giovanni Romanini, lo sceneggiatore Claudio Nizzi, i critici Luca Baldazzi, Andrea Plazzi, Giulio Cesare Cuccolini, gli amici Sara Spisni, Sergio Tisselli, Maurizio Rovinetti, Renato Spolaore, Fabio Testoni e tanti altre persone che lo hanno amato, stimato o hanno condiviso una qualche esperienza con lui. Per altre info sul progetto visitate il portale www.culturaliart.com.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail