San Diego Comic-con 2016: X-Men e Inumani nel panel Death of X della Marvel

Al San Diego Comic-con 2016 X-Men e Inumani si incontrano nel panel Death of X.

Death of X

San Diego Comic-con 2016 - Al San Diego Comic-con 2016 si è tenuto il panel Death of X della Marvel, dedicato al confronto fra X-Men e Inumani. Sin dal lancio di All-New, All-Different Marvel, i fan degli X-Men si sono chiesti cosa fosse successo fra Ciclope e gli Inumani durante il divario di otto mesi seguito a Secret Wars. Adesso tutto pare che sia pronto per essere rivelato: come parte dell'iniziativa Marvel NOW!, l'editore lancerà Death of X, una serie create pensando proprio alle risposte da dare agli X-fan. Il panel in questione è stato moderato da Rickey Purdin, talent scout Marvel e ha visto come ospiti il redattore capo Axel Alonso, lo scrittore Cullen Bunn di Uncanny X-Men, Tom Taylor di All-New Wolverine e l'artista Scott Koblish di X-Men '92.

Cosa è successo dopo Secret Wars?

Alonso ha spiegato cosa c'è dietro Death of X: "Questa è una storia enorme che va a colmare il divario fra Secret Wars e il punto attuale della continuity. Scopriremo dove sono stati Scott ed Emma, cosa che coinvolgerà sia gli X-Men che gli Inumani". Purdin ha poi fatto vedere alcune delle opere d'arte di Kuder dove si vede Ciclope con un gruppo di X-Men sul Blackbird jet e anche la famiglia reale degli Inumani.

Parliamo di Uncanny X-Men

Adesso il panel passa a parlare di Uncanny X-Men e Bunn coglie l'occasione per discutere del nuovo arco narrativo. Sin dal primo numero si è parlato dell'Hellfire Club, ma con il numero #11 riveleremo una nuova versione di questo Club Infernale e il modo in cui è collegato e si contrappone al gruppo di X-Men di Magneto. E' davvero interessante e cambierà il modo in cui si guarda la squadra. Inoltre pare che nel numero #13 gli X-Men e l'Hellfire Club faranno squadra, più o meno. Bunn ha così spiegato: "Non sono amici, ma stanno lavorando insieme contro una nuova minaccia. Si tratta di una minaccia nuova, ma ha anche alcuni collegamenti profondi con Magneto".

Bunn ha poi anche parlato della serie Civil War II: X-Men. L'arrivo di Ulysses nell'Universo Marvel ha creato un sacco di fazioni diverse, tutte in contrasto fra di loro. Magneto si interessa ad Ulysses perché pensa che sia la chiave per la sopravvivenza dei mutanti. E perché ciò avvenga deve far parte del gruppo di Magneto. Inoltre nel terzo numero della serie ci saranno alcuni importanti cambiamenti nella squadra di Magneto, alcuni coinvolgenti anche alcuni personaggi preferiti dei fan.

Tocca a All-New Wolverine's - Civil War II

Tocca poi a Tom Taylor parlare di All-New Wolverine's - Civil War II. Fondamentalmente si è visto Laura Kinney incontrare Old Man Logan, il suo non-padre proveniente da un'altra dimensione. La tensione provocata da questo incontro è interessante. A causa della Civil War è possibile che Logan entri in contrasto con il nuovo Wolverine. Il prossimo arco narrativo sarà Enemy of the State II. Taylor non ha voluto sbottonarsi troppo, ma ha affermato che questo sarà il successore spirituale di Enemy of the State. Laura sta per uccidere un gruppo di persone, cosa che le metterà contro il mondo e questo provocherà una buona dose di infelicità. Inoltre bisogna trovare chi la controlla e la costringe a fare questa cosa. E dopo di lei arriverà gente come Nick Fury.

Spazio a Deadpool!

Largo gente, arriva Deadpool. Tocca a Koblish illustrare l'imminente Deadpool Annual: ha spiegato che il numero speciale è stato realizzato in stile Spider-Man and his Amazing Friends. Koblish parla di Deadpool and his Insufferable Pals, Deadpool e i suoi Insopportabili Amici. Questo volume è stato creato come se fosse il pilot di un cartone animato del sabato mattina di Deadpool degli anni Ottanta. Koblish ha cambiato appositamente il suo stile artistico per imitare con precisione lo stile dell'animazione dei primi anni Ottanta. E i villain saranno i Sinister Six.

Deadpool #19 continuerà l'arco narrativo Deadpool 2099, disegnato sempre da Koblish. Si lega fortemente alla trama della serie attuale, la cosa più grandiosa è che Wards è squilibrata tanto quanto Deadpool. Quando Koblish ha progettato la maschera di Warda ha pensato ad un cuore spezzato e ha voluto mostrare a tutti che non tutto è grande nella famiglia di Deadpool.

Parliamo di Extraordinary X-Men, ma non solo

Tocca ora a Extraordinary X-Men, Pudin parla degli ultimi eventi accaduti nella serie di Jeff Lemire. Il numero #14 si concentrerà sul coinvolgimento di Colosso in Apocalypse Wars e di come sia ancora contaminato con l'essenza del cattivo. L'arco seguente sarà invece disegnato da Victor Ibanez.

In All-New X-Men #12 troveremo Wolverine e Angel, mentre il 13esimo volume seguirà le vicende di Idie, Evan e Iceman mentre incontrano per la prima volta nella serie la Nebbia Terrigena. Il 14esimo volume si concentrerà su Ciclope, soprattutto considerato che la sua lotta contro Toad lo ha lasciato gravemente ferito. Purdin ha parlato di un numero in stile "La finestra sul cortile".

In Uncanny Inhumans #12 l'attenzione si sposta sugli Inumani con gli Inumani che si vendicano di Iron Man dopo gli eventi narrati in Civil War II. Alonso parla poi di Mosaic #1, un personaggio incorporeo che salta da un ospite all'altro. Mosaic non porta ai nuovi ospiti solamente le sue forze, ma anche i poteri e le memorie di tutti i padroni di casa. E' un personaggio imperfetto, il suo più che un dono sembra una maledizione. E' un personaggio da tenere d'occhio e avrà un ruolo enorme nella trama imminente.

Via alle domande dei fan e dei lettori

La prima domanda riguarda la parola chiave nel titolo della prossimo serie Death of X, Death per l'appunto. Alonso ha spiegato che da anni la Marvel si occupa di voci di corridoio relative alla scomparsa degli X-Men o forse alla Marvel piace solo prendere un po' in giro i suoi fan. Ma scherzi a parte, Alonso ha consigliato di aspettare e vedere cosa succederà veramente in Death of X. Poi Alonso, rispondendo a una precisa domanda, ha anche detto che è Ciclope il suo X-Men preferito.

Un fan chiede notizie dell'altro fratello Summers, Havok, assente da un po' di tempo. Bunn ha spiegato che la sua assenza ha uno scopo, c'è un motivo per cui non si è più visto, ma ben presto Alex Summers farà il suo ritorno. Bunn ha poi confessato di aver scritto diverse lettere ai suoi editori per chiedere quando Magneto combatterà contro Black Bolt, leader degli Inumani.

I relatori hanno poi spiegato come pianificano le loro storie. Alonso ha detto che di solito il quadro generale viene programmato per un anno, si sa cosa accadrà nella storia almeno 16-18 mesi prima che l'albo veda la luce. Purdin ha poi chiesto a Koblish quale fosse stata la cosa più clamorosa che avesse disegnato in Deadpool e il disegnatore ha affermato che è stato il disegnare un ragazzo affettato a metà che ha trattato come se fosse una "lezione di anatomia".

Alonso poi vorrebbe vedere qualcosa di più su Iceman, anzi, su entrambi, specialmente alla luce delle recenti uscite. Un fan ha poi chiesto lumi sul futuro di Gambit e Alonso ha ammesso che ci sono piani in vista per Ragin' Cajun. Tom Taylor ha poi dichiarato che gli sarebbe piaciuto vedere la gente parlare maggiormente di ciò che amano. E' più facile che la gente dica ciò che non piace piuttosto che ciò che piace. E il panel finisce qui.

Via | CBR

Foto | Screenshot dall'account Facebook di Aaron Kuder

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail