One Piece, spoiler capitolo 835

Scusandoci per non aver pubblicato gli spoiler del capitolo 834, recuperiamo oggi con un breve riassunto del capitolo precedente e con gli spoiler (confermati) del capitolo 835!

Come sempre, ricordiamo a tutti i lettori italiani di non proseguire nella lettura mentre, se seguite la serializzazione giapponese di One Piece, potete tranquillamente usufruire delle nostre anticipazioni.

Dopo il salto troverete il link di rimando al capitolo 833, il riassunto del capitolo 834 e le prime indiscrezioni (confermate e con immagini) del capitolo 835.

Riassunto e spoiler capitolo 832 (link)

Riassunto breve capitolo 834

Le manette poste ai polsi di Sanji sembrano indistruttibili e così, se non vuole perdere l'uso delle sue mani, il cuoco dei Mugiwara deve sposarsi con Charlotte! Ovviamente Sanji è disperato, e esterna tutta la sua frustrazione urlando al cielo.
Girovagando per Dolcelandia, Pedro e Brook scoprono che Jinbe ha provato a chiedere a Big Mom di uscire dalla sua ciurma, ma poi ha rifiutato di eseguire il famoso sacrificio richiesto dall'Imperatrice Pirata. Gli abitanti dell'isola si prendono quindi gioco di Jinbe, dandogli ingiustamente del codardo. Ma proprio mentre ascoltano questi discorsi, i due riescono ad intercettare il Barone Tamago che, insieme a Pudding, sta scegliendo il vestito per il matrimonio della ragazza. Ma è quello che scoprono origliando la conversazione che il Barone Tamago ha con uno dei suoi uomini la prova "provata" della potenza di Big Mom: non solo l'Imperatrice e i suoi uomini sapevano dello sbarco di Rufy a Cioccolandia, ma sanno anche che la ciurma si è divisa una volta arrivata a Dolcelandia! Il Barone Tamago sa anche che Pekoms è ancora vivo e che non era nei paraggi della nave dei Mugiwara, dicendo che la scelta dell'ex compare di aiutare i Mugiwara lo mette in una posizione molto difficile.
Scopriamo infatti che è stato Capone, qui presentato da Oda insieme a sua moglie (Charlotte Chiffon) e a suo figlio, ad aver preso in custodia il povero Pekoms, a cui il pirata spara un colpo dalla sua pistola facendolo così cadere da una scogliera che lascia presagire un futuro poco roseo per il visone.
Intanto, al palazzo di Big Mom, scopriamo che l'Imperatrice aveva finanziato Caesar Clown col solo scopo di creare una medicina che potesse ingigantire tutta la sua famiglia. Big Mom sogna da tempo di potersi sedere insieme al resto dei suoi cari parlandogli "vis-à-vis", ma C.C. non è mai riuscito a produrre quella medicina tanto agognata dalla donna. C.C. prova a giustificarsi dicendo che le ricerche erano a un buon punto, ma che i Mugiwara hanno distrutto sia l'importantissimo laboratorio che fu del dottor Vegapunk e sia i dati dei suoi esperimenti. Ma a quanto pare, Big Mom è riuscita a mettere le mani sulla planimetria del laboratorio, ed il suo "Ministro dei Dolci" è riuscito a riprodurlo in maniera pressoché perfetta (anche se fatto di dolci, ovviamente! Ora C.C. non ha più scuse e, sorvegliato da Prospero (ministro di cui sopra nonché figlio di Big Mom ed utilizzatore del Frutto "Pero Pero"), lo scienziato dovrà dar conto direttamente a Big Mom dei suoi esperimenti. Peccato che C.C. sa bene che il desiderio di Mama è irrealizzabile!
Infine scopriamo che Rufy è riuscito a ritrovare i suoi amici, solo che ha trovato infinite copie di Nami, Chopper, Sanji e Carrot! Dove sono finiti gli "originali"?

Spoiler capitolo 835

one-piece-eiichiro-oda-color-illustration-shonen-jump.jpg

Il capitolo inizia con una piccola informazione su una determinata ricorrenza che avviene nel regno di Big Mom. Sembra infatti che, ogni sei mesi, ad ogni singolo abitante dell'arcipelago governato dall'Imperatrice Pirata viene fatta una domanda: "vivere o lasciare"? A fare questa domanda sono degli strani esseri che sembrano dei fantasmi che, sentita la parola "vivere", estraggono dalle persone una piccola "palla"...

L'azione si sposta nella Foresta Fuorviante, dove Rufy continua ad accumulare copie dei suoi amici davanti al corpo del gigante sotterrato. Il problema è che ogni copia emette il verso di un animale diverso, quindi Rufy capisce che quelli non sono i suoi amici. Ma una copia di Nami risponde proprio come farebbe la ragazza e Rufy, spaventato dalla cosa, non capisce se quella sia la vera Nami o solo l'ennesimo clone. Ma quando Nami colpisce Rufy con un calcio, non ci sono più dubbi: è lei la Nami originale! Nami colpisce Rufy dicendogli che il ringraziamento per averla colpita e legata è stato non riconoscerla quando gli ha parlato, e il ragazzo si scusa subito con lei per non averla riconosciuta tra le copie. Però Nami nota che le copie sono davvero perfette e, se non fosse che questi emettono versi di animali a caso, sarebbe difficile anche per lei riconoscere gli originali. Ovviamente Rufy pensava che questi si moltiplicassero a casaccio per puro divertimento, cosa subito smentita da Nami perché "assurda" e decisamente stupida! Ma notando che il gigante seppellito stava lì dietro di loro senza dir nulla, Nami si rivolge alla creatura chiedendogli se ha un'idea di cosa è successo dall'inizio, essendo stato sempre lì anche quando Nami e gli altri sono stati attaccati. Rufy non capisce quest'ultimo passaggio, e così Nami si offre di spiegare al suo capitano quanto è avvenuto quando la copia di Rufy ha attaccato lei, Chopper e Carrot...

Come ricorderete, la strega Brûlée (una delle figlie di Big Mom) aveva catturato Nami grazie al clone di Rufy, stringendole i polsi con la minaccia di tagliare "in mille pezzettini" il suo viso e quello di Carrot. Ma l'enorme Brûlée non ha fatto i conti con Nami che, estratto il Clima Tact realizzato appositamente per lei da Usopp, è riuscita a colpire la donna e a liberarsi dalla sua morsa. Quando Brûlée ha provato a contrattaccare, Carrot si è lanciata come un fulmine all'indirizzo della strega che, usando uno specchio a mo di scudo, riesce a parare il colpo del visone. Quando Carrot colpisce lo specchio, da questo viene poi "riflesso" lo stesso colpo che il visone ha provato a usare su Brûlée, rivelando così una delle abilità della donna: grazie ai poteri del Frutto "Mirror Mirror", Brûlée riesce a riflettere i colpi degli avversari e a rimandarli indietro. Una tecnica molto comoda ed efficace, se si combatte con un avversario veloce come Carrot! Ma la coniglietta non si arrende e, convinta di poter spaccare lo specchio, questa si lancia a tutta velocità contro Brûlée. Ma stavolta la strega cambia attacco, risucchiando Carrot nello specchio che, a quanto pare, può anche fungere da prigione! Chopper dice a Nami di prestare attenzione a Brûlée e di non avvicinarsi, ma sembra che le intenzioni della strega siano diverse...

Brûlée racconta a Nami e Chopper che i suoi ordini sono quelli di lasciarli girovagare per un po' senza che questi avessero modo di incontrare Sanji e, qualora le cose si fossero messe male, spiegare loro cosa si prova a mettersi contro i desideri di Big Mom! Sia Brûlée che tutti gli alberi "animati" della Foresta sono lì solo perché lo ha ordinato Mama e la strega, che vuole eseguire alla lettera gli ordini dell'Imperatrice, ordina a sua volta agli "Homies" (gli alberi animati) di non lasciar scappare Chopper e Nami! Per far si che l'amica possa scappare, Chopper si sacrifica provando a far perdere tempo agli Homies, ingurgitando così una delle sue pillole speciali. Ovviamente la pillola è quella che lo rende gigante e Brûlée, affascinata dalle abilità di Chopper, decide di catturare la renna per portarla da Big Mom che, oltre a volere un regno che contenga tutte le razze umane conosciute, ha deciso anche di possedere tutti i tipi di animali presenti al mondo. Ed una bestia rara come Chopper sarebbe davvero un bel regalo per Mama! E così, grazie al sacrificio di Chopper, Nami è riuscita a fuggire dalle grinfie di Brûlée. Ma una cosa è certa: ora sa bene che è sbagliato sottovalutare gli Imperatori Pirata!

Nami ha promesso a Chopper e Carrot che sarebbe tornata a prenderli e Rufy, che ha sentito tutto il racconto, non vede l'ora di andare ad aiutare gli amici in difficoltà. Ma Nami racconta all'amico che questa vicenda è accaduta proprio davanti al gigante che, paradossalmente, non è stato attaccato ne da Brûlée ne tantomeno dagli Homies. Per questo Nami vuole sapere dal gigante cosa sta succedendo e perché nessuno ha fatto caso a lui. Che il gigante sia un alleato di Big Mom?

Il gigante dice di non essere un alleato della ciurma di Big Mom ma di non essere nemmeno loro nemico, ma ancora una volta la creatura prova a distrarre i ragazzi chiedendo un po' di succo di mela. Rufy dice al gigante che avrà tutto il succo di mela che desidera quando dirà loro cosa sta succedendo e quindi, attratto dalla proposta, l'enorme uomo sepolto inizia a raccontare quello che pensa. Giudicando Rufy "molto forte" e Nami "meno forte" (con sommo disappunto della ragazza), il gigante dice che anche l'uomo renna (Chopper) sembrava "molto forte", ma gli Homies sono riusciti a catturarlo lo stesso. Questo perché gli Homies non si fermano fino a quando non hanno compiuto la loro missione e, incuriosita da quest'ultima affermazione, Nami si chiede come mai gli alberi hanno smesso di inseguirla. Anche Rufy sembra incuriosito dalla cosa e, sicuro d'aver steso gli Homies a calci, il pirata chiede al gigante come fanno gli alberi a muoversi. Il gigante spiega così quanto visto all'inizio del capitolo...

Ogni sei mesi, agli abitanti di Totland viene chiesto di pagare un tributo per mantenere la nazione protetta e sicura. Ma in cosa consiste questo tributo? Il gigante dice che gli abitanti di Totland versano a Big Mom l'equivalente di un mese della loro "anima" e, quando Rufy chiede alla creatura di cosa sta parlando, questo risponde chiarendo subito il concetto: gli abitanti del regno di Dolcelandia perdono due mesi di vita all'anno in quote di "tributi" da pagare a Big Mom, che si traducono in un anno di vita ogni sei anni. Ma come fanno gli abitanti di Totland a perdere parte della loro "anima"? Semplice: il potere del Frutto "Soul Soul" di Big Mom le permette di interagire a piacimento con le anime delle persone e, proprio grazie a questo, la donna riesce ad estrarre l'anima (o anche una piccola parte di essa) dal corpo di una persona per farne quello che vuole. Quei pezzettini di anima vengono poi sparsi da Big Mom per tutta Totland, animando così alberi e animali. Ne sono esclusi solo i cadaveri e altri esseri umani su cui, a quanto pare, Big Mom non può fare proprio nulla. Animali e cose animate da Big Mom vengono chiamati Homies, e sono parti stesse della grande anima di Mama a gestire sia la raccolta che lo "spargimento" delle anime. Un'abilità che Nami giudica (giustamente) "ignobile"...

Rufy chiede quindi al gigante se anche i cloni di Nami, Chopper e Carrot sono stati creati da Big Mom, ma la creatura risponde dicendo che quelli sono solo animali trasformati da Brûlée in copie dei suoi amici. Rufy si arrabbia quindi con il gigante chiedendogli perché non gli ha detto che quelli erano i cloni dei suoi amici, e questo risponde dicendo che lui non voleva essere coinvolto in questa faccenda. Nami chiede al gigante perché, se non vuol essere coinvolto in questa storia, è stato seppellito proprio nella Foresta Fuorviante e così, messo alle strette anche da Rufy (che promette al gigante tutto il succo che desidera), l'enorme uomo svela ai due giovani pirati l'arcano: tanti anni fa, lui è stato il marito di Charlotte Linlin, meglio conosciuta come l'Imperatrice Pirata "Big Mom"!

Il gigante dice ai ragazzi che, dopo aver avuto due figlie con lui, Big Mom lo ha piantato (nel vero senso della parola, aggiungerei), quindi nessuno lo attacca proprio per via del legame che ha avuto con la donna. Ma proprio mentre il gigante sta parlando, appare alle sue spalle un altro uomo dalle proporzioni gigantesche che, afferrato il marito di Big Mom dai capelli, lo tira su come se niente fosse! Quest'uomo è Charlotte Cracker che, oltre ad essere il decimo figlio di Big Mom, è anche uno dei "Tre dolci Comandanti" della ciurma di Mama! Cracker accusa il gigante (che in realtà è solo un uomo dalla testa e dalle mani molto grandi, per somma delusione di Nami e Rufy) d'aver dato informazioni dettagliate su Mama a dei nemici, ma questo sembra più preoccupato per la sorte delle sue due figlie che della sua. Ormai svelato, l'uomo chiede a Cracker di poter vedere per l'ultima volta Chiffon per potersi congratulare con lei del suo matrimonio (NDZ - Chiffon è la moglie di Bege "Capone" da cui, come si è visto nello scorso capitolo, il pirata ha avuto un figlio). L'uomo chiede di essere ascoltato dalla Linlin per l'ultima volta anche perché, secondo quello che ha saputo, sua figlia Laura è scappata dall'isola. E sentendo le ultime parole dell'uomo, Nami prova a ricordare dove ha già udito il nome di una certa Laura...

via | Mangahelpers

  • shares
  • +1
  • Mail