One Piece, spoiler capitolo 837

Capitolo bello battagliero questo 837 di One Piece, che apre molte possibilità circa il proseguo della nuova saga! Bravo Eiichiro Oda!

Come sempre, ricordiamo a tutti i lettori italiani di non proseguire nella lettura mentre, se seguite la serializzazione giapponese di One Piece, potete tranquillamente usufruire delle nostre anticipazioni.

Dopo il salto troverete il link di rimando al capitolo 836 e le prime indiscrezioni (confermate e con immagini) del capitolo 837.

Riassunto e spoiler capitolo 836 (link)

Spoiler capitolo 837

one-piece-eiichiro-oda-color-illustration-shonen-jump.jpg

Cracker si presenta ufficialmente al cospetto di Rufy come "Cavaliere dei Biscotti", un titolo che deriva sicuramente dall'essere uno dei "Dolci Comandanti" di Mama. La spada di Cracker si chiama invece "Pretzel" e, a detta del figlio di Big Mom, questa è un'arma "unica nel suo genere". Effettivamente, come fatto notare da Nami, la Pretzer potrebbe essere una spada davvero particolare perché, ogni volta che a Cracker spunta un braccio, la spada si moltiplica insieme all'arto. Che sia questo il potere della Pretzel?

Nami chiede a Rufy di ritirarsi, ma il suo capitano non ci pensa nemmeno e, attivato il Gear Third, il pirata prova a contrattaccare sferrando un Elephant Gun all'indirizzo di Cracker. Questo, dopo aver notato che il ragazzo non si è lasciato nessuna via di fuga, para il colpo con lo suo scudo. La faccia del Cavaliere sembra quella di un uomo che ha dovuto affrontare un colpo molto potente, ma sembra che Cracker sia abbastanza preparato nella lotta corpo a corpo, tant'è che il successivo scambio di colpi è tutto a favore del "Dolce Comandante". Cracker riesce addirittura a infilzare leggermente Rufy con un affondo, ma questo colpo non sembra essere troppo pericoloso per il nostro eroe. Mentre gli Homies scappano dalla paura, lo scontro tra Cracker e Rufy viene seguito con apprensione da Nami e Pound, che quasi dimenticano d'avere a che fare con un nemico molto, molto insidioso...

Nami teme che Rufy venga sconfitto (o peggio) da Cracker e, per paura che il capitano non possa farcela, urla ancora una volta al ragazzo di ritirarsi. Cracker sembra davvero molto potente, e Nami teme che i prossimi nemici saranno ancor più pericolosi del Cavaliere dei Biscotti. Senza dimenticare che l'obbiettivo finale è Big Mom, uno dei Quattro Imperatori Pirata! Ma Nami non fa in tempo a pensare a cosa potrebbe succedere che Brûlée, sempre in groppa a Baum, dice alla ragazza che dovrebbe preoccuparsi per la sua salute! Sicura che Nami stia "tremando di paura" davanti al suo cospetto, Brûlée inizia qui a ricordare tutti i membri della "Generazione Peggiore" che hanno provato ad entrare nel territorio di Big Mom e che, a quanto pare, sono stati sconfitti. A detta di Brûlée, solo Bege "Capone" ha capito che la cosa giusta era allearsi con Big Mom, mentre altri pirati importanti come Kidd, Apoo e Urouge sono stati respinti con facilità una volta messo piede nella foresta. Solo Urouge sembra aver dato filo da torcere ai pirati di Big Mom, arrivando addirittura a sconfiggere uno dei quattro "Dolci Comandanti" (che ora, come ricordato dalla strega, sono tre). Ma Cracker dovrebbe aver dato una bella lezione ad Urouge che, secondo Brûlée, ora dovrebbe marcire da qualche parte sull'isola. Detto questo, Brûlée si infila in uno specchio, che cade ai piedi di Nami. Da qui la donna dice alla ragazza che il posto in cui si trovano loro adesso è il luogo dove "tutti i soni finiscono per infrangersi", quindi sia il suo capitano che la navigatrice non hanno alcuna speranza di interrompere il tea party o di parlare con Sanji. Brûlée termina il suo discorso dicendo che il loro destino è stato segnato quando hanno deciso di mettere piede nella foresta, e che lei ed i suoi amici moriranno senza vedere il volto di Mama!

Brûlée esce quindi dallo specchio e, con una mossa fulminea, agguanta Nami dalle caviglie con l'intento di portarla all'interno del suo "mondo", dove la donna potrà comodamente farla a pezzettini insieme a Chopper e Carrot. Nami invoca quindi il nome di Pound che, con un pugno, riesce a distrarre Brûlée e a impedire che la ragazza venga portata nello specchio. Questa mossa di Pound lo ha messo in una posizione molto, molto scomoda: Brûlée, che prima del pugno chiamava Pound "Patrigno", dice a quest'ultimo che l'aver aiutato la ragazza sarà giudicato come atto di tradimento da parte di Mama, che lo giudicherà alla stregua di un ribelle. Brûlée minaccia Pound dicendogli che per lui è finita e Nami, approfittando delle ciarle della strega, riesce a colpirla con un Thunder Bold Tempo! La strega è stata colpita in pieno dal tuono di Nami e, visibilmente acciaccata, la donna si ritira all'interno del suo specchio. Pound dice quindi a Nami di prestare attenzione perché, da ora in poi, avvicinarsi ad ogni specchio presente sull'isola sarà un bel problema. Ricordando quanto detto da Brûlée, Nami prova a scusarsi con Pound che, a quanto pare, ora si trova nei pasticci per colpa sua. Ma Pound dice che quanto accaduto ora non cambia poi di molto la sua posizione, anche perché sembra che Mama avesse già detto ai suoi subordinati di uccidere l'uomo, prima o poi. L'unica cosa che interessa a Pound è sapere da Nami se lei è davvero amica di Laura e la ragazza, stringendo la Vivre Card dell'amica tra le dita, dice che sicuramente quella che ha conosciuto tempo fa è proprio sua figlia. E a giudicare da come tremano gli Homies alla presenza della Vivre Card, l'oggetto donatole dall'amica sarà di vitale importanza per la missione!

Lo scontro tra Cracker è Rufy sembra molto più duro di quanto avessero pronosticato sia gli Homies che il Cavaliere, tant'è che i primi scappano spaventati per evitare di essere coinvolti. Cracker dice agli Homies di scappare ma di continuare a tener fede all'impegno che hanno preso con Mama, ossia quello di non far uscire nessuno dalla foresta. Dal canto suo, Rufy non riesce a scalfire lo scudo di Cracker, che sembra avere un haki molto potente. Tanto potente da resistere alle scariche di pugni imbevute di haki che Rufy sta scagliando, a grandissima velocità, sullo scudo del cavaliere. E mentre Rufy prova a colpire Cracker, questo riesce ad immobilizzare il pirata con uno dei suoi scudi. Approfittando del momento di pausa, Cracker dice a Rufy che, se vogliono davvero bene al loro amico, devono lasciarlo in pace. Secondo Cracker, Sanji è un principe di una potente nazione che sposerà una "moglie perfetta" e vivrà felice per il resto della sua vita. Una cosa che dei "poveracci" come Rufy e gli altri non possono comprendere. Cracker, poi, malsopporta il fatto che Rufy e gli altri siano così egoisti da volersi "riprendere" l'amico che, ed è lecito pensarlo (anche se noi sappiamo che non è così), potrebbe anche voler vivere una vita diversa da quella del pirata. Cracker conclude il suo discorso dicendo che, qualora Rufy e gli altri riuscissero ad incontrare Sanji, questo gli risponderà sicuramente che non vuole più vedere dei "disgustosi pirati" come loro!

Le parole di Cracker fanno infuriare Rufy che, attivato il "Gear Fourth", usa il "Kong Gun" sul "Dolce Comandante"! Il colpo è talmente forte da far volare via Cracker e Rufy, arrabbiato come non mai, dice al nemico che lui non sa nulla di Sanji e che non deve permettersi di mettere sulla bocca dell'amico parole che questo non pronuncerebbe mai! Perché, e di questo Rufy è sicuro al 100%, Sanji non vuole stare dalla parte dei Vinsmoke, e ne tantomeno da quella di Big Mom!

via | Mangahelpers

  • shares
  • +1
  • Mail