One Piece, spoiler capitolo 867

Continua (e probabilmente si ferma qui) il flashback che Eiichiro Oda ha riservato ad uno dei personaggi più potenti di One Piece, di cui oggi potete leggere il riassunto del capitolo 867!

one-piece-eiichiro-oda-color-illustration-shonen-jump.jpg

Come sempre, ricordiamo a tutti i lettori italiani di non proseguire nella lettura mentre, se seguite la serializzazione giapponese di One Piece, potete tranquillamente usufruire delle nostre anticipazioni.

Dopo il salto troverete il link di rimando al capitolo 866 e le prime indiscrezioni (confermate e con immagini) del capitolo 867.

Riassunto e spoiler capitolo 866 (link)

Spoiler capitolo 867

Yoruru "Barbacascata" sta per abbattere la sua furia sulla "piccola" Linlin nonostante le rimostranze di Madre Caramel che, come abbiamo visto nel capitolo precedente, era appena arrivata al villaggio di Erbaf devastato dalla bambina. Ma qui succede qualcosa di incredibile: quando Yoruru prova a colpire Linlin con la sua arma, la bambina spezza in due la spada ed agguanta il potente guerriero per la barba, buttandolo a terra come se fosse un fuscello! Notato che neanche un guerriero della potenza di Yoruru può contrastare la fame rabbiosa di Linlin, Madre Caramel chiede alle donne del villaggio se sono in grado di preparare subito dell'altra semla, ed una di queste risponde dicendo che hanno ancora delle scorte di dolciumi che avrebbero usato per festeggiare la fine del digiuno. Madre Caramel ordina quindi ai giganti di tenere ferma Linlin e, senza mostrare il benché minimo segno di paura, la donna si avvia verso il centro del villaggio in fiamme! I giganti non capiscono cosa ha in mente di fare Madre Caramel, ma l'intento di questa azione viene dimostrato quando la religiosa, usando una misteriosa abilità, riesce ad "animare" le fiamme facendole diventare un'entità ben più piccola a forma di sole chiamata, per l'occasione, Pandora. Tutti pensano che Madre Caramel abbia compiuto un miracolo, ma questa risponde dicendo che è stato il "dio del sole" a sistemare tutto, cercando di nascondere agli abitanti di Erbaf che è stata lei a compiere questa impresa...

Domato l'incendio e sfamata Linlin con i semla rimasti, Madre Caramel ha praticamente risolto da sola la situazione complicata venutasi a creare per colpa della "fame" della bambina. Ma Yururu "Barbamontagna" vorrebbe far assaggiare il filo della sua lama a Linlin che, dopo aver mangiato fino a scoppiare, dormiva beata come se nulla fosse accaduto. Madre Caramel prova a placare l'ira di Yururu, ma il gigante non vuole sentire ragioni: le ferite riportate da Yoruru lo porteranno sicuramente alla morte e, dopo aver combattuto per trecento anni insieme, Yururu vorrebbe sistemare di persona quella che sarà la causa della dipartita del suo compagno d'armi. Disperata, Madre Caramel dice al gigante che porterà sia Linlin che gli orfani della "Lamb's House" lontano da Erbaf, evitando così il ripetersi di situazioni come questa. Il piccolo Hajrudin supplica Yururu di uccidere Linlin, ma alla fine il gigante accetta la proposta di Madre Caramel e decide di farsi da parte. Qualcuno esclama che "l'orgoglio di Erbaf non mai caduto così in basso" (probabilmente Hajrudin) anche se, per il bene dei bambini innocenti e per quanto fatto da Madre Caramel, spostare la Lamb's House (e Linlin) si è rivelata la più umana...

Gli eventi di quel giorno raggiunsero presto tutti i giganti sparsi per il mondo, ed è sicuramente per questo che Linlin non è ancora ben vista dagli abitanti di Erbaf (e ci mancherebbe altro, aggiungerei). Come promesso a Yururu, Madre Caramel se ne andò da Erbaf insieme ai suoi orfani (e Linlin), spostando la Lamb's House. I giganti aiutarono Madre Caramel anche nel "trasloco" (se così vogliamo chiamarlo), nonostante tutto quello che Linlin aveva fatto al villaggio di Erbaf e ai suoi abitanti, dimostrando affetto e amicizia nei confronti della religiosa. Grazie agli sforzi di Madre Caramel e al suo amorevole sorriso, il clima si rasserenò quasi subito, ed i bambini tornarono a ridere e giocare come se nulla fosse accaduto. Il "vero potere" di Madre Caramel risiedeva proprio nel suo grande cuore, ed è proprio grazie alla sua fama che la "Lamb's House" era riconosciuto come l'unico orfanotrofio dove i bambini "con problemi" riuscivano infine a trovare qualcuno che li adottasse. Ma sarà davvero tutto oro quello che luccica?

Presumibilmente poco dopo i fatti di Erbaf, vediamo Madre Caramel che parla con i membri del Cypher Pol circa la vendita di una bambina di 5 anni che è stata in grado di distruggere metà del villaggio dei giganti. A quanto pare, la cifra richiesta da Madre Caramel è enorme anche per la Marina, ma la donna dice che una bambina con quelle abilità potrebbe tranquillamente diventare Ammiraglio o addirittura Grand Ammiraglio. Ovviamente Madre Caramel parla di Linlin che, secondo la religiosa, è in assoluto il "pezzo migliore" che ha visto in qualità di "Mercante di Bambini". Un lavoro che Madre Caramel fa da 50 anni e che ha portato ad avere in Marina il primo gigante (John Giant), opera che la "religiosa" (ormai le virgolette sono d'obbligo, considerata la vera natura del personaggio) è riuscita a fare solo dopo essersi intrufolata ad Erbaf, 37 anni prima degli eventi narrati nel flashback. Madre Caramel conclude il suo discorso dicendo che gli orfani sono delle spie perfette per la Marina, perché nessuno potrà mai tracciarli, e che questo potrebbe essere il suo ultimo colpo. Scopriamo inoltre che Madre Caramel vende un bambino ogni due anni e che, all'interno della malavita di One Piece, la donna è conosciuta come Yama-Uba (Strega di Montagna). Un po' intimoriti dalle pressioni di Madre Caramel, quelli del Cypher Pol chiedono alla donna un po' di tempo per racimolare la somma richiesta e questa, sicura che la Marina acconsentirà alle sue richieste, non vede l'ora di smettere i panni della "Madre Amorevole" e di concedersi la "meritata" pensione!

Tornata alla Lamb's House, Madre Caramel ricomincia a recitare la parte della brava religiosa cantando e giocando con i bambini come se niente fosse, sicura di riuscire a vendere ognuno di loro alla Marina...

Arriva infine il giorno del sesto compleanno di Linlin e, per festeggiare a dovere l'evento, Madre Caramel organizza una festa a base di Semla, che i bambini hanno assemblato in un unica torta chiamata Croquembouche. Quello fu un giorno meraviglioso per Linlin che, ricevuto un dolce che potesse saziarla, lo mangiò tutto ad occhi chiusi, tante erano le lacrime di felicità che la bambina non riusciva a trattenere. Ma quando ebbe finito di mangiare la Croquembouche, Linlin si accorse che sia i bambini che Madre Caramel erano spariti. Volatilizzati. Linlin provò a cercarli, ma di loro non v'era traccia. Che Linlin, che s'era concentrata sul mangiare a tal punto d'aver chiuso gli occhi, abbia inghiottito anche Madre Caramel e gli orfani?

Si torna nel presente dove Charlotte Linlin/Big Mom urla, nella disperazione più totale, il nome di Madre Caramel, chiedendosi ancore che fine ha fatto la sua "benefattrice"...

via | Mangahelpers

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO