One Piece, spoiler capitolo 868

Capitolo pieno di sorprese questo 868 di One Piece, dove assisteremo alla conclusione di una parte molto importante dell'ultima saga!

one-piece-eiichiro-oda-color-illustration-shonen-jump.jpg

Come sempre, ricordiamo a tutti i lettori italiani di non proseguire nella lettura mentre, se seguite la serializzazione giapponese di One Piece, potete tranquillamente usufruire delle nostre anticipazioni.

Dopo il salto troverete il link di rimando al capitolo 867 e le prime indiscrezioni (confermate e con immagini) del capitolo 868.

Riassunto e spoiler capitolo 867 (link)

Spoiler capitolo 868

Mentre, nel presente, tutti i membri dell'alleanza sono ormai schierati e pronti a colpire Big Mom con l'arma finale, Eiichiro Oda ci fa vedere che due persone assistettero all'incidente della sparizione di Madre Caramel e dei bambini dell'orfanotrofio. Il primo era un guerriero di Erbaf che, affezionato alla Lamb's House, passò per caso da quelle parti mentre succedeva "il fattaccio". Inorridito, il guerriero tornò subito ad Erbaf, dove disse ai giganti ciò che aveva visto. Saputo quanto accaduto, i giganti arrivarono ad odiare Linlin a tal punto da evitare di pronunciarne il nome.

L'altro testimone oculare di quanto accaduto su quell'isola era Streusen, un ex-pirata e cuoco che, avendo mangiato il Frutto del Diavolo Cook Cook, aveva (ed ha) la capacità di trasformare qualsiasi cosa in ingredienti. La vista di quello "spettacolo" fu molto divertente per Streusen che, asserendo di non aver mai visto in vita sua un mostro come Linlin, decise subito di andare a conoscere la bambina. Ed è quello che fece: seppur spaventato dal fatto che Linlin potesse mangiarlo, Streusen iniziò a parlare alla bambina dei loro "sogni in comune", andando qui a iniziare una collaborazione che avrebbe portato alla nascita della ciurma dei pirati di Big Mom! Ai tempi, ovviamente, Linlin era più preoccupata di sapere dove fosse andata a cacciarsi Madre Caramel, ma Streusen promise alla bambina che gli avrebbe fatto compagnia fino a quando la "Madre" non sarebbe tornata...

Tornati al presente, è proprio Streusen che urla a Linlin/Big Mom di tornare in se prima che Bege e i suoi uomini possano colpirla con i KX Launcher. Ma Bege e gli altri sanno bene che Mama non si riprenderà prima di cinque secondi e, con le armi in pugno e pronti a sferrare l'attacco finale, Capone e i suoi uomini mirano dritti verso l'Imperatrice Pirata!

Mama, che è ancora sotto shock, ripensa al "sogno" di Madre Caramel e a come tutte le persone cerchino, in qualche modo, di intralciare i suoi piani. La prima volta che Linlin/Big Mom parlò del sogno di Madre Caramel fu proprio a Streusen: sicura che Madre Caramel avrebbe gradito tanto che il suo sogno si avverasse, Linlin confessò a Streusen di voler creare una nazione dove ogni persona, di qualsiasi razza ed etnia, non venisse mai discriminata ne condannata per il suo aspetto o per altro. Un posto dove tutti potessero vivere fianco a fianco, come una grandissima famiglia. Streusen capì che questo era il grande sogno di "pace" di Linlin e, d'accordo con la bambina, il cuoco decise di aiutarla a creare questo "grande paese".

Man mano che Linlin cresceva, i suoi poteri diventavano sempre più forti e pericolosi e la sua fama, che da bambina le valse già la taglia spropositata di 50 milioni di Berry, aumentò subito a dismisura. Linlin si accorse d'aver "ereditato" i poteri di Madre Caramel senza sapere perché e questo, quasi sicuramente, sarà spiegato da Oda nei prossimi capitoli di One Piece. Anche perché, e qui dobbiamo fare un bel passo indietro, sarà importante capire come i poteri dei Frutti del Diavolo possono passare di persona in persona senza che questi vengano mangiati dall'utilizzatore.

Big Mom/Linlin continua a piangere ripensando al sogno di Madre Caramel e di come la Ciurma di Cappello di Paglia abbia distrutto l'unica foto della donna che l'Imperatrice Pirata era in possesso. Reputando "imperdonabile" l'atto compiuto da Rufy e soci, Big Mom emette un urlo così potente da distruggere i proiettili del KX Launcher che Bege e i suoi uomini avevano finalmente sparato su Charlotte Linlin! Approfittando dell'attimo di distrazione di Bege e compagni, Katakuri crea delle palline gommose che porge subito ai suoi fratelli. Palline che tutti iniziano a mettersi nelle orecchie, proteggendosi così dall'urlo devastante di Mama.

Bege urla a Vito e a Gotty che il piano è ufficialmente fallito e, preoccupato per quanto sta per succedere, il pirata inizia a darsela a gambe! Notato tutto quello che è successo durante l'ultima azione, Caesar Clown si precipita verso il Tea Party con lo specchio che servirà per fuggire nel mondo di Brulee. Ma l'urlo di Big Mom è così forte da distruggere anche lo specchio di C.C., andando così a condannare Bege, Rufy e tutta l'alleanza pirata verso morte certa!

Notato che ormai Bege e gli altri non possono scappare, Katakuri e gli altri sono pronti alla resa dei conti. Ma Bege non è dello stesso avviso e, pronunciando le parole Torre: Ein Grosser Vater (Torre: Gran Padre), il pirata si trasforma in un enorme castello semovente, invitando Rufy e gli altri ad "entrare" dentro di lui! Cosa ha in mente di fare ora Bege? E cosa succederà quando Big Mom si riprenderà?

via | Mangahelpers

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO