One Piece, spoiler capitolo 879

Anche se con qualche giorno di ritardo, pubblichiamo lo stesso gli spoiler del capitolo 879 di One Piece che, come sapete, è ancora inedito in Italia!

Come sempre, ricordiamo a tutti i lettori italiani di non proseguire nella lettura mentre, se seguite la serializzazione giapponese di One Piece, potete tranquillamente usufruire delle nostre anticipazioni.

Dopo il salto troverete il link di rimando al capitolo 878 e le prime indiscrezioni (confermate e con immagini) del capitolo 879.

Riassunto e spoiler capitolo 878 (link)

Spoiler capitolo 879

one-piece-eiichiro-oda-color-illustration-shonen-jump.jpg

Brook, Nami, Chopper e Carrot riescono a trovare il tempo per piangere la morte di Pedro. Ma nonostante ora siano apparentemente fuori pericolo, Jinbe rimprovera i ragazzi dicendogli che dovrebbero essere i nemici a piangere, e non loro. Brook, indispettito, risponde a Jinbe dicendogli che lui parla in questo modo di Pedro perché non l'ha conosciuto bene come lo hanno conosciuto gli altri, ma l'uomo-pesce continua a ripetere ai ragazzi di non abbassare la guardia e di riflettere su quanto accaduto sulla spiaggia. Jinbe, mantenendo il sangue freddo, dice ai ragazzi che sulla spiaggia era questione "di vita o di morte", e Pedro ha ritenuto di fare la cosa più giusta per tutti: sacrificarsi per un bene superiore. A detta di Jinbe, Pedro ha vinto perché è riuscito a fare ai nemici più danni di quelli che gli avversari avevano sicuramente calcolato, ed ora cerca di spiegare ai ragazzi che il sacrificio del Visone è molto simile alla mossa compiuta da Rufy che, in un istante, è riuscito a portarsi via Katakuri senza che nessuno si facesse del male. E Katakuri è un pirata di quelli con la taglia che supera il miliardo di Berry, quindi questo scontro sarà davvero molto difficile per il capitano dei Mugiwara...se non impossibile! Ma Rufy, come Pedro, ha deciso di mettere in gioco la sua vita per gli altri, e Jinbe prova a spiegare ai ragazzi che i sacrifici degli altri saranno vani se loro abbasseranno la guardia. Jinbe ha la stoffa del vero capitano e, sempre al timone della Sunny, dice a Nami e agli altri di ascoltare "L'urlo di Pedro"!

Caricati dalle parole di Jinbe, i ragazzi si rimettono in riga e chiedono a Nami di guidarli verso Cocoa Island, tappa fissata da Sanji per il loro incontro. Nami dice di prendere il vento a dritta e di proseguire verso ovest, in attesa che venti più forti giochino a loro favore. Ricevuti gli ordini di Nami, i ragazzi si mettono subito al lavoro, con Jinbe che si occuperà di tenere il timone e di controllare le rotte oceaniche. Brook decide invece di riempire i barili di Cola svuotati dall'ultimo "volo" mentre Carrot, dopo essersi asciugata il viso, sale sull'albero maestro per controllare la situazione. Ed è proprio lì che la coniglietta, credendo di vedere delle navi in arrivo ad ore sei, scopre qualcosa di incredibile: Big Mom li sta inseguendo, e lo sta facendo correndo letteralmente sulle acque! I ragazzi non riescono a credere a quanto detto da Carrot e la coniglietta, preso un binocolo, prova a capire come diavolo riesca Big Mom a camminare sull'acqua. Guardando bene come le onde si muovono sotto i suoi piedi, Carrot nota che Big Mom non corre sull'acqua, ma su del caramello solidificato. Ed è lì che Carrot fa un'amara scoperta: Slurpelo è ancora vivo!

Trasportato a spalla da Big Mom, Slurpelo sembra gravemente danneggiato dall'attacco di Pedro che è riuscito, con il suo sacrificio, a distruggere il braccio destro del primogenito di Mama. Questo sembra molto risentito della cosa e, pieno di rancore nei confronti di "quegli idioti dei Mugiwara", Slurpelo parla con Napoleon (il cappello di Mama) di come dovrà vivere senza il suo braccio originale. Braccio che Slurpelo sostituirà con uno di caramello, ma che gli farà sicuramente pensare alla faccia del visone che gli ha tolto il suo vero braccio. Incattivito dalla cosa, Slurpelo prova a immaginare come far soffrire al massimo gli amici "di quel gatto".

Mentre, sulla spiaggia, Prometheus e Zeus cercano di capire dov'è andata a finire Big Mom, il gruppetto composto da Chiffon, Sanji e Pudding sta sorvolando una nave con a bordo Pound che, come ricorderete, è proprio il padre di Chiffon e Laura! Pound sembra riconoscere Chiffon, ma questa non riesce a sentirlo, impegnata com'è a spiegare a Sanji che Laura era il "Ministro della Cioccolata" e che Pudding ha sempre rifiutato di ottenere il posto che, come sappiamo, si è reso vacante dopo la fuga della ragazza. Pudding risponde dicendo che lei non ha mai accettato il posto perché sperava che Laura tornasse e Sanji, ricordandosi della "Ragazza di Thriller Bark", sembra incuriosito dal fatto che questa fosse anche una famosa "chocolatier". La conversazione su Laura sembra terminare quando Sanji chiede a Pudding di uscire dalle pieghe del tappeto volante, cosa che sembra mettere la ragazza in una posizione molto precaria! Ma Pudding non vuole sentire ragioni perché, avendo ancora indosso l'abito da sposa, qualcuno potrebbe pensare che loro due sono marito e moglie. Chiffon dice a Pudding che nessuno penserebbe una cosa del genere, ma Pudding continua ad insistere dicendo che tutto ciò sarebbe "un problema". Sanji chiede quindi a Pudding di fare attenzione e di non cadere, suscitando nella ragazza le solite reazioni "da bipolare" che conosciamo. Ma Chiffon nota che sono quasi arrivati a Cocoa Island quindi, ora come ora, l'unica preoccupazione del trio è quella di fare una torta come si deve!

Intanto, nel Mondo Specchio, gli sgherri di Big Mom stanno assistendo allo scontro tra Katakuri e Rufy, facendo ovviamente il tifo per il "Dolce Comandante". La battaglia è durissima, anche se per il momento sembra che sia Katakuri ad avere la meglio. Pare infatti che il figlio di Big Mom riesca a "replicare" tutti gli attacchi di Rufy, potenziandoli con i suoi poteri. Questa cosa non va assolutamente a genio a Rufy che, nonostante Katakuri gli stia dicendo che lui è in grado di replicare qualsiasi mossa del ragazzo, continua ad usare tutti i suoi attacchi migliori contro il nemico. Come se tutto ciò non bastasse, Katakuri riesce a prevedere le mosse di Rufy, anticipando tutte le mosse del capitano dei Mugiwara. Questa cosa la si nota bene quando Rufy prova a fare il suo "Gom Gom - Elephant Gun": sapendo che Rufy vuole usare quella mossa, Katakuri crea un "Elephant Gun" più grande di quello del ragazzo, contrattaccando con una potenza decisamente maggiore. E se lo scontro continuerà così, le cose per Rufy si metteranno sempre peggio...

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO