Fantazoo, il ritorno del bue Alvaro e della tartaruga Camilla

Fantazoo, il ritorno del bue Alvaro e della tartaruga Camilla

Vi ricordate il cartone animato con un bue gestore di una fattoria (Alvaro) che parlava con accento romano e la sua amica tartaruga (Camilla) che parlavano con accento toscano trasmesso su Odeon TV (e poi altre reti) alla fine degli anni 80? Ebbene, ReNoir Comics ci fa una graditissima sorpresa pubblicando Fantazoo.

Fantazoo (Boes) nasce in Olanda dal genio di Thijs Wilms e dalla mano di Wil Raymakers come strisce da pubblicare sui giornali. La popolarità di queste divertentissime strisce si espande rapidamente fuori dall’Olanda, tanto da attirare l’attenzione di una casa produttrice che ne realizza il cartone animato dal titolo Ox Tales. Arriverà ben presto anche da noi ma con un titolo diverso: Fantazoo.

Ricordate la parlata di Alvaro e le sue canzoncine? Ed il forte accento toscano di Camilla (che nella serie originale è un maschio)? Sono frutto di un’adattamento improvvisato e poco ricercato che però ne ha decretato il successo anche qui da noi.

Il fumetto è composto da un centinaio di pagine che raccolgono delle strisce formate al massimo da tre vignette ciascuna. Non ci sono testi da leggere e questo rende il fumetto veramente veloce da sfogliare per farsi delle belle risate.

Fantazoo, il ritorno del bue Alvaro e della tartaruga Camilla
Fantazoo, il ritorno del bue Alvaro e della tartaruga Camilla
Fantazoo, il ritorno del bue Alvaro e della tartaruga Camilla
Fantazoo, il ritorno del bue Alvaro e della tartaruga Camilla
Fantazoo, il ritorno del bue Alvaro e della tartaruga Camilla
Fantazoo, il ritorno del bue Alvaro e della tartaruga Camilla

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO