Si è spento Bruno D'Alfonso, creatore di Ciacci

vignette

Il 7 novembre 2012 si è spento il fumettista Bruno D'Alfonso (BDA).

L'autore ha raggiunto la notorietà grazie alla creazione del personaggio dei fumetti noto come Ciacci. Ha iniziato a disegnare le sue vignette nel 1979, affidandole a quotidiani e settimanali come Paese Sera, Il Mondo, La domenica del Corriere. Nel 1980 è stato un ospite fisso con le sue creazioni su Satyricon (inserto speciale del quotidiano La Repubblica), per poi iniziare una collaborazione con il mensile Linus a partire dal 1982. Proprio su Linus ha pubblicato le storie di Ciacci e la sua classe scolastica (ha scritto anche i testi con la collaborazione Francesco Cascioli).

Un'ulteriore soddisfazione è arrivata nel 1985 quando Andrea Purgatori e Paolo Conti lo hanno avvicinato ed ingaggiato per trasformarlo nel vignettista della cronaca romana all'interno de Il Corriere della Sera. Tra gli altri suoi lavori ricordiamo le vignette per il periodico Mille Idee, le illustrazioni/vignette fatte con Dino Manetta per il diario "Amico" (edito da Fondazione Italiana per il Volontariato); le vignette per Comix e le storie per ragazzi su La nuova ecologia Junior. Suoi alcuni poster di Legambiente ed alcuni depliant su sicurezza stradale, problemi ambientali e risparmio idrico a cura del "Centro Antartide".

Ad aver diffuso la notizia della sua scomparsa è stato "l'amico" Luca Boschi attraverso il suo blog, il quale è sembrato veramente toccato per la scomparsa di D'Alfonso:

"Con Luca Raffaelli, Riccardo Mannelli, Vauro e altri amici della "prim'ora" romana, oriundi o esuli temporanei, avevamo condiviso parecchie esperienze, a cominciare dal remotissimo foglio satirico Il Tramezzino, nei primi anni dell'Urlo, inserto di un quotidiano storico, romano, che non esiste più da decenni: Paese Sera."

  • shares
  • +1
  • Mail