I Simpson, la Turchia multa i gialli perché blasfemi

simpson

La Turchia e i Simpson non vanno d'accordo!

Sono state lanciate accuse pesantissime verso il cartone animato di Matt Groening. In Turchia i gialli più famosi al mondo vengono addirittura considerati blasfemi. La sentenza è arrivata direttamente dagli ispettori dello spazio audiovisivo turco del premier islamico Recep Tayyip Erdogan. Il Rtuk (Alto Consiglio della Radio e della Televisione di Ankara) ha dovuto infliggere alla tv privata Cnbc-E una multa salatissima, pari a 52.951 lire turche (cifra che si aggira intorno ai 23mila euro).

L'errore di questa televisione è stato quello di aver mandato in onda una puntata dei Simpson dove Dio veniva preso in giro. on hanno tollerato la scena in cui si vede Dio offrire un caffè al demonio. Il Rtuk considera una sequenza del genere come un insulto alla religione, quindi blasfemia!

Oltre a questa severissima annotazione il Rtuk ha voluto precisare che i Simpson non peccano solo per gli insulti a Dio, ma istigano i giovani a bere alcolici durante la notte di Capodanno a New York. In più hanno pure individuato un personaggio che sfrutta le credenze religiose altrui per indurre gli altri a commettere omicidi. Insomma, in Turchia non tollerano affatto un cartoon dove la Bibbia viene bruciata e Dio viene ritratto con un corpo umano.

Il grado di severità è alle stelle, soprattutto perché stiamo parlando dei Simpson, un cartone animato di denuncia che ha utilizzato quasi sempre l'ironia con tatto per far sorridere la gente. Speriamo a questo punto che serie come I Griffin o South Park non arrivino mai in queste terre, poiché qualcuno potrebbe rimanerci male più del dovuto!

via | Ansa

foto via | customprofilecovers

  • shares
  • Mail