The Walking Dead: litigano per la serie e poi spara alla partner

image comics

Quando sei bambino vieni bombardato da avvertimenti severi come "chi legge fumetti violenti diventa violento".

Crescendo combatti quotidianamente contro tali dicerie, ma poi arriva qualcuno fuori controllo che giustifica le preoccupazioni dei bacchettoni. Nella cittadina di Williston Park (Long Island, nello stato di New York) una coppia di fidanzatini ha terrorizzato la società macchiando in modo quasi indelebile il buon nome di The Walking Dead. I protagonisti di questa preoccupante vicenda sono Jared Gurman (26 anni) e la sua ragazza Jessica Gelderman (27 anni).

Quest'ultima è finita in ospedale dopo esser stata sparata dal ragazzo che avrebbe confessato alle forze dell'ordine di averla colpita dopo una lite sorta a causa dei pareri discordanti sulla serie tv basata sul successo fumettistico di Robert Kirkman.

Successivamente alla discussione su The Walking Dead, il ragazzo avrebbe raggiunto la sua fidanzata in una stanza e, innaturale tranquillità, l'avrebbe punita sparandole un colpo. Ancora più sconcertanti sono le dichiarazioni rilasciate dal comandante di polizia Raymond Cote, il quale ha sottolineato che il ragazzo era fortemente convinto che fosse imminente un qualche tipo di incidente militare, causato forse da un virus (o qualcosa di simile) in grado di provocare eventi terribili. La ragazza, secondo le dichiarazioni della polizia, gli avrebbe fatto notare l'assurdità dell'idea, prima di venire colpita.

Dopotutto il folle fan della serie tv The Walking Dead ha avuto la brillante idea di trascinarla al pronto soccorso, dove le hanno riscontrato un polmone perforato ed alcune costole rotte. Fortunatamente Jessica Gelderman sta bene ed è tenuta sotto controllo in ospedale. Questo significa solo una cosa: la ragazza non si muterà in un putrido zombie senza cervello per poi divorarlo dalla testa ai piedi!

via | Tgcom

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 116 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: