Saint Seiya Rebirth, il live action del Dream Factory Studio

cavalieri dello zodiaco

Quando c'è l'amore tutto è possibile.

Il Dream Factory Studio (casa di produzione indipendente) ama talmente tanto il manga Saint Seiya da aver realizzato un progetto no profit che può essere definito come la prima web fiction (in live action) al mondo su I Cavalieri dello Zodiaco. La loro intenzione iniziale era quella di dare un sequel alla serie di Ade. Si formò così un gruppo di appassionati intenzionati a dar vita a questo ambizioso progetto e composto da Carlo Trevisan, Antonio Rosati (webmaster di cavalieridellozodiaco.com) e Simon Gamal (primo subber della serie di Ade). Dopotutto quell'idea fu presto accantonata quando nel 2008 venne annunciato il primo film ufficiale con il titolo di "Hopes from the Stars" (pellicola poi cancellata).

Vista l'assenza di un progetto live action del genere, il Dream Factory Studio si è attrezzato nuovamente per dar vita a qualcosa di unico, chiaramente no profit, sfruttando tutte le risorse e le competenze di loro componenti. Nel giro di un anno sono stati girati alcuni episodi, ma la serie è ancora in corso, poiché devono essere girate alcune parti della puntata zero (intesa come riassunto live action di tutte le precedenti serie) ed in più dovranno provvedere a montare l'ultimo episodio. La macchina pubblicitaria si è già mossa, infatti chi ha partecipato a Lucca Comics 2012, all'Agliana Moonlight Cosplay del 2011 e al Lucca Movie and Cosplay 2011 ha potuto apprezzare i primi sforzi del gruppo di fan dei Cavalieri.

Nelle varie puntate sono stati coinvolti diversi cosplayer, fra cui il noto Ivan King, che ha vestito i panni del nuovo cattivo nel primo episodio. Oggi Saint Seiya Rebirth è stata diffusa anche all'estero, dopo essere stata sottotitolata in 4 lingue (inglese, francese, spagnolo, portoghese).

Dream Factory Studio ci tiene a sottolineare che nella costruzione della loro opera hanno rispettato la continuity ufficiale, colmando anche alcune clamorose lacune e rispolverando personaggi dimenticati per strada nell'opera originale. Sono stati addirittura coinvolti alcuni dei doppiatori, come Ivo De Palma e Andrea De Nisco, Gigi Rosa, Tony Fuochi e tanti altri.

Nel cast troverete Carlo Trevisan, nei panni di Andromeda (è anche il regista del film), Rita Rusciano (attrice e doppiatrice, nei panni di Nemes) e Samuele Sbrighi (noto attore televisivo, nei panni di Apollo, nell'episodio finale).

Per adesso sono la webfiction è composta da cinque puntate, a cui si devono aggiungere le due parti del capitolo finale e l'episodio zero (ancora inediti sul web). Successivamente il tutto verrà riunito in un solo lungometraggio.

Questi sono i links di riferimento:
www.saintseiyaliveaction.com - sito del progetto
www.youtube.com/saintseiyaliveaction - canale youtube
https://www.facebook.com/saintseiyalive - pagina facebook

  • shares
  • +1
  • Mail