Avengers Vs X-Men AvX n.2, la recensione

avx marvel

Un fumetto supereroistico dovrebbe principalmente puntare a lasciare un solo pensiero nella mente di un lettore: "Voglio leggere al più presto il prossimo episodio".

Purtroppo non è facile trovare serie che riescono a rendere tanto soffocante e intollerabile l'attesa tra un numero ed un altro. Finalmente è spuntata la saga Avengers Vs X-Men a ricordarci questo principio e a toglierci il sonno per circa 30 giorni. AvX n.2 è elettrizzante, emozionante e ti porta a rileggere più volte i dialoghi per non rischiare di perdersi il minimo passaggio logico della grande saga Marvel.

Ogni vignetta è fondamentale per il futuro dell'universo e la storia è costruita per sorprendere ad ogni suo minimo passaggio. Marvel Italia ha portato l'albo in edicola e fumetteria in due versioni. Quella con la cover "io sto con gli X-Men", è la più completa. Disegnata da Jim Cheung ci mostra Hope in fiamme che fugge dai due gruppi che pretendono di controllarla.

Il soggetto di Avx è scritto a più mani dai migliori autori a disposizione della Marvel, ma gli episodi contenuti nel numero 2 sono sceneggiati da Brubaker e Hickman, disegnati integralmente dal magistrale John Romita Jr (veramente d'effetto la tavola iniziale con Logan tutto nudo che si rigenera dopo l'incidente subito).

Tra i momenti memorabili di questa uscita è bene ricordare un durissimo faccia a faccia tra Wolverine e Capitan America, uno scontro talmente violento che non si può comprendere nei minimi dettagli visto il finale della storia che riconcilia in qualche modo i due. La caratterizzazione di Cap, infatti, è stata esasperata in maniera negativa e l'eroe sembra un dittatore ottuso con buone intenzioni. Altro momento chiave, seppur brevissimo, è il tentativo di Thor di frenare la Fenice: uno spettacolo fatto di luci e sangue che evidenzia la drammaticità degli eventi. Il party conclusivo di tutti i protagonisti (Hope e Fenice compresa), inaugurato sulla Luna, è un nuovo punto di inizio per vivere le prossime emozioni. Splendida la caratterizzazione di Hope, una ragazza che è stata cresciuta da Cable per affrontare l'impossibile e che è ben convinta dei propri mezzi e della propria forza interiore.

Aspettare un mese sarà dura, perché AvX si sta dimostrando una perfetta saga in stile Marvel Comics!

  • shares
  • Mail