Occhio al Flop - Lost+Brain edito da Star Comics

flop

Con la nuova rubrica Occhio al Flop cercherò di salvarvi da grandissime delusioni, indicandovi quale fumetto/manga è da evitare assolutamente! Inoltre avrete la possibilità di smentirmi immediatamente, grazie al sondaggio dopo il commento.

Molti di voi concorderanno nel condannare la nuova miniserie manga lanciata da Star Comics e conosciuta con il nome Lost+Brain! Questo prodotto, scritto e disegnato da Tsuzuku Yabuno e Akira Otani è un insulto al buon gusto ed all'intelligenza dei lettori. Certo, non è colpa della casa editrice se qualcuno un giorno si è svegliato con la pazza idea di prendere in prestito il meglio del successo Death Note. Purtroppo la mancanza di originalità viene accentuata da un tratto sufficiente, ma che ricorda, anche qui clamorosamente, il lavoro di Tsugumi Ohba e Takeshi Obata. Inoltre Lost+Brain è solo una miniserie di tre numeri e in Giappone ha ricevuto uno stop immediato! L'idea iniziale (la trama si basa sull'ipnosi) non è da buttare, purtroppo non si può sprecare una bella intuizione aggrappandosi alla scia di successo della concorrenza!

Titolo: Lost+Brain
Testata: POINT BREAK
Numero: 118
Dimensioni: 11.5x17.5, B, sovracoperta , 192 pp, b/n
Autore: Tsuzuku Yabuno, Akira Otani
Prezzo: € 4.50
Data di Uscita: 09-09-2009
Edizioni: Star Comics

SOLO IN FUMETTERIA! Quanto l’ipnosi può condizionare la mente umana? Potreste giurare che a voi non capiterà mai? Questo è quello che avevano pensato i protagonisti di questo manga: un noto professore conosciuto in tutto il Giappone decide di dare il via a un esperimento e sceglie come cavia un timido studente succube dei ragazzi più grandi: i risultati ottenuti sono sorprendenti, e il professore comincia a pensare a un’applicazione su larga scala, così da poter governare l’intera nazione.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: