Secondo Voi - Kid Eternity di Grant Morrison

Scritto da: -

by Morrison

L’approccio ad un lavoro di Grant Morrison (Sette Soldati della Vittoria, We3, All Star Superman, Crisi Finale, Arkham Asylum, X-Men, Animal Man). non è mai semplice, soprattutto quando ha carta bianca nel gestire un personaggio più o meno celebre.

Possiamo dire che Dc Comics non si è curata affatto di limitare la creatività dell’autore quando gli ha affidato del poco noto Kid Eternity. Cosa fa Morrison? Prende in mano l’incarico e ci costruisce intorno a questo “spirito fuggito dall’inferno” una storia profonda, enigmatica, dove affronta il tema del dramma della vita e della morte.

Per un’avventura così poco standard, l’autore sceglie un protagonista unico: Jerry Sullivan, un aspirante attore comico, che mette in scena la sua ossessione della morte. Guarda caso nei primi capitoli dell’opera lo ritroviamo con la sua vita appesa ad un filo, dopo un terribile incidente che lo trascinerà in un viaggio mistico e complesso, dove gli sarà affidata una missione assai particolare. Infatti se da una parte il corpo di Jerry. risiede su un freddo tavolo di una sala operatoria, dall’altra il suo spirito fa una strana conoscenza. Ecco entrare in gioco Kid, fuggito dall’inferno e con l’intenzione di tornarci per salvare un caro amico. Morrison ci presenta, con la giusta calma, quest’essere circondato di mistero.
La sua origine è insolita; il destino con lui è stato beffardo: ucciso da bambino negli anni ‘40, si ritrova alle porte del Paradiso, dove però “il custode” si accorge che la sua presenza in quel posto è un gravissimo errore, mai accaduto prima. Kid non sarebbe dovuto morire, ma a quel punto non poteva essere più riportato in vita.
Quindi dai piani alti è arrivato per lui un dono, una ricompensa, cioé grandi poteri da mettere a disposizione del bene. Per diversi anni tutto è andato a meraviglia, finché lui e il custode sono stati catturati dall’inferno, dove hanno trascorso un lunghissimo e travagliato periodo. Solo Kid è riuscito a dileguarsi, ed adesso si rivolge Jerry per ottenere un aiuto per liberare l’amico dai demoni. L’attore è stordito, disorientato e viene messo alla prova, fino a trovarsi di fronte al Tribunale Divino, che lo respinge, indirizzandolo verso la missione impossibile già introdotta.

Grant Morrison adora giocare con il simbolismo (sfruttandolo più del necessario) descrivendo atmosfere da brivido, richiami biblici.e personaggi talmente sporchi di realtà, da sembrare irreali. Chi ha letto e adorato il suo capolavoro Arkham Asylum. divorerà con gran piacere questo volume, arricchito da una minuziosa esplorazione della psiche umana. Kid Etenity non è un fumetto di supereroi; dimenticatevi completamente i colori sgargianti di Superman e immaginatevi di finire nell’angolo più buio della mente di Bruce Wayne (Batman). I disegni di Duncan Fegredo sono graffianti, deliranti, sfiorano il surrealismo e, in determinate occasioni, scatenano emozioni acute, grazie ad una capacità di penetrare nella testa del lettore per la loro forza espressiva.

Ricordiamo infine che il volume in questione è pubblicato da Planeta De Agostini, che da alcuni mesi sta sfornando la serie morrisoniana The Invisibles. Ecco le caratteristiche di questo ennesimo lavoro storico di Morrison: 16,8×25,7, C, 144 pp, col. € 12,95.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Comicsblog.it fa parte del Canale Blogo Lifestyle ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.