Voltron the Movie: tutto da rifare, il live-action riparte da zero

Voltron deviantartLa strada delle trasposizioni live-action di importanti franchise del passato, soprattutto se basate su anime e manga, è sempre irta di ostacoli più o meno superabili, e spesso con risultati davvero poco incoraggianti. Questo non spaventa gli studios hollywoodiani, sempre affamati di storie che nella maggior parte dei casi sono ridotte a espedienti per consentire ai maghi degli effetti speciali di giocare con le ultime tecnologie digitali nell'intento di sorprendere il pubblico.

Sulla scia dei Transformers di Michael Bay, i produttori di Voltron pensavano probabilmente di bissarne facilmente il successo: tutti gli aventi diritto (e non) si sono così lanciati sul progetto di portare sul grande schermo la storia dei cinque leoni robot e del difensore dell'Universo. Prima di Voltron c'era però Golion, serie del 1981 prodotta dal colosso dell'animazione giapponese Toei Animation, studio al quale si devono i più grandi successi anime di sempre, basti ricordare Ken il guerriero, Dragon Ball, One Piece, I cavalieri dello zodiaco, Sailor Moon. Lo stesso studio produsse l'anno successivo un’altra delle serie robotiche che tanto andavano di moda in quel periodo, Kikou kantai Dairugger XV.

Nel 1984 la società americana World Events Productions (WEP) acquistò i diritti per lo sfruttamento delle due serie che, come anche nel successivo caso “Robotech”, altro famosissimo anime completamente snaturato dagli adattatori americani esperti di taglio e cucito, furono accorpate assieme per creare Voltron. Le prime controversie tra le due società nacquero nel 1998, quando lo studio americano diede vita a uno spin-off in computer grafica dal titolo Voltron - The Third Dimension. L’anno successivo WEP cercò di tutelarsi depositando una querela nei confronti dello studio giapponese. La causa si risolse nel 2000 in seguito a nuovi accordi.

I problemi ricominciarono nel 2007, quando Ted Koplar, presidente della WEP, annunciò la produzione di un film live-action co-prodotto con la New Regency del gruppo Fox. L'amministratore delegato di Toei, Masayoshi Endo, si mosse quindi per vie legali in quanto la sua società non era stata coinvolta: per la WEP il detentore dei diritti su Golion era unicamente il character designer Kazuo Nakamura (Jeeg Robot). La nuova azione legale si protrae fino al 2008 e si complica ulteriormente con le accuse di tre produttori indipendenti che avanzano diritti precedenti di diversi anni per l'esclusiva di un live-action su Voltron.

Lo scorso anno, il progetto passa nuovamente di mano. I nuovi produttori sono Charles Roven (Il cavaliere oscuro), Richard Suckle (The International) e Steve Alexander della Warner Bros, che optano per cestinare tutto quanto prodotto fino ad allora, incluso lo script di Justin Marks (He-Man, Green Arrow, Street Fighter: The Legend of Chun-Li), “un maledetto capolavoro” che prevedeva una storia post-apocalittica ambientata tra una New York devastata e il Messico. Qui, cinque sopravvissuti a un'invasione aliena si univano alla guida di un potente robot formato da altrettanti leoni meccanici per contrastare la minaccia extraterrestre.

Il progetto viene azzerato e affidato a nuovi sceneggiatori e a un nuovo regista (che sostituirà il praticamente sconosciuto Max Makowski). Lo scorso luglio WEP vende la licenza alla Atlas Entertainment, restando tuttavia coinvolta nel progetto e portando avanti la volontà di completarlo. Videogames e giocattoli vengono pianificati per trainare una nuova serie animata in produzione su Voltron, attualmente intitolata Voltron Force. Il futuro del franchise secondo Jeremy Corray, direttore del reparto sviluppo della WEP, prevede anche una possibile edizione in Blu-ray per la serie animata storica, una serie OAV dai toni più crudi sul modello di The Animatrix e Batman: Gotham Knight, nuovi comics e tanto, tanto merchandise.

All’inizio di questo mese il sito di Coming Attractions riporta in esclusiva la notizia che il live action su Voltron per la seconda volta viene azzerato: lo script del nuovo sceneggiatore, Jeff Davis (Criminal Minds), è stato stracciato e il film messo in reboot, nessun regista è stato scelto dall'abbandono di Max Makowski, nessun casting per gli attori è ancora in atto.

VoltronIn Voltron, Zarkon, malvagio imperatore del pianeta Doom, mette a ferro a fuoco i pianeti della galassia nel tentativo di conquistarla. Le sue truppe arrivano sulla Terra dove prelevano gran parte della popolazione tra cui cinque ragazzi: Keith, Hunk, Sven, Pidge e Lance. Durante il viaggio i ragazzi riescono a fuggire rubando una nave nemica e trovando rifugio sul pianeta Arus. Il pianeta è apparentemente deserto e privo di popolazione. Il gruppo giunge al castello imperiale distrutto dagli attacchi di Doom. Qui i cinque fanno la conoscenza della principessa Aurora e del consigliere Koran, sopravvissuti ai pesanti attacchi, che raccontano loro la leggenda dei cinque leoni robot e di Voltron, il difensore dell'Universo. L’ologramma dell’imperatore di Arus affida così ai ragazzi le chiavi che gli permetteranno di pilotare i leoni robot e salvare la galassia. A Keith è affidato il leone nero custodito nell'imponente statua del castello, il corpo e la testa di Voltron, Lance piloterà il leone rosso, protetto dal magma vulcanico, che forma il braccio destro del colossale robot, Pidge sarà al comando del leone verde, il braccio sinistro di Voltron, che riposa nelle fitte foreste di Arus, Sven prenderà possesso del leone blu, la gamba destra, situato nelle profondità del lago vicino al castello, e infine Hunk piloterà il leone giallo nascosto nei deserti di Arus, la gamba sinistra del robot.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: