Devilman di Go Nagai, ristampa in arrivo per J-Pop

Non ho dato il giusto risalto a una notizia annunciata sul catalogo Direct della J-Pop e ribadita al recente Mantova Comics & Games 2013. Cospargendomi lo capo di cenere provvedo ora.

Credo che tutti conoscano Go Nagai, l'enfant terrible dei manga, il papà di Goldrake, Mazinga, Getter Robot, ecc... di praticamente buona parte dei robottoni classici nonché del manga di Devilman. Bene, pare che la J-Pop inizierà a ristampare tutti i suoi manga a cominciare da Devilman e Mazinga Z da Aprile 2013.

Devilman è per i manga quello che può essere considerato Watchmen per i fumetti americani. E' un titolo che non può mancare in nessuna libreria. E' la massima espressione dello stile graffiante e cinetico del Go Nagai disegnatore. Una sua interpretazione del mondo dei demoni che poi è in realtà anche la Terra stessa, perché anche l'uomo in fondo in fondo è un demone.

Il fumetto vede protagonista il giovane Akira Fudo che, consigliato dall'amico Ryo, per salvare la Terra dall'invasione dei demoni si fonde con il demone Amon diventando così un essere dai poteri diabolici e dall'animo umano. Da lì inizierà un conflitto che porterà sempre di più ad affievolire la separazione tra uomini e demoni fino al finale memorabile e apocalittico.

Il manga di Devilman è stato pubblicato per la prima volta in Italia nel 1991 dalla Granata Press dell'illuminato Luigi Bernardi, per poi essere ristampato nel 1996 da Dynamic Italia probabilmente in quella che è finora la migliore edizione mai uscita (citava in copertina il Black Album dei Metallica con illustrazioni in plastica nera a rilievo).

Poi, con l'avvento della D/Visual è stato ristampato in 5 volumi (come l'edizione originale) dal 2004 al 2005. Ora, J-Pop ne ha annunciato la Ultimate Edition, composta anch'essa da 5 volumi formato 11 x 17 cm, con tavole inedite, brossurato con sovracopertina, in bianco e nero al prezzo di 7,50 € cadauno.

L'appuntamento con l'incubo è in fumetteria da aprile (ok, ora voglio una pizza pagata che sembra uno spot ma giuro è involontario).

  • shares
  • +1
  • Mail