Spoiler capitolo 402 di Bleach

Scritto da: -

Spoiler capitolo 402 di Bleach

Finalmente un gran capitolo di Bleach! Tite Kubo si è un po’ lasciato andare ma ora, con questa nuova uscita settimanale, molti dei fan della serie saranno più che felici di vedere la reale potenza di alcuni dei personaggi più “oscuri” della serie! Ovviamente ricordiamo a tutti i lettori italiani di non proseguire nella lettura mentre, se seguite la serializzazione giapponese del manga, potete tranquillamente usufruire delle nostre anticipazioni.

Dopo il salto troverete il riassunto del capitolo 401 e le gli spoiler (confermati e con immagini) del capitolo 402.

Riassunto capitolo 401:

Aizen dice d’aver raggiunto il suo limite “da shinigami” e Isshin, incuriosito e infastidito allo stesso tempo, chiede all’ex capitano lumi riguardo a questa sua nuova affermazione. Aizen risponde dicendo che, finalmente, la “volontà” dell’Hougyoku sta comprendendo il suo cuore e, ancora una volta, Isshin sembra non capire cosa sta dicendo il suo nemico…

Aizen, per venire incontro alle “facoltà intellettive” di Isshin, dice allo shinigami che l’Hougyoku ha una volontà propria ma, seppur spiegata in maniera molto semplice, questa cosa non sembra nient’altro che una “stupidaggine” per il padre di Ichigo. Aizen non si arrende e, pazientemente, si offre di spiegare ad Isshin cos’è l’Hougyoku e come funziona, rivelando allo shinigami che anch’egli ha capito cos’è l’artefatto solo dopo tanto tempo. E, per far capire meglio ad Isshin cos’è il manufatto, Aizen rivolge allo shinigami una domanda semplicissima: a cosa serve l’Hougyoku? Isshin risponde dicendo che l’Hougyoku controlla il limite di due entità diverse come gli shinigami e gli Hollow ma, ovviamente, per Aizen questo non è corretto. Secondo Aizen, il vero potere dell’Hougyoku è quello di rendere “reale” quello che il cuore di qualsiasi essere vivente desidera! Isshin è meravigliato ed Aizen, per far comprendere al meglio quello che sta dicendo, pone al padre di Ichigo alcuni esempi: i poteri “sopiti” di Orihime e Chad, l’abilità da shinigami conquistata da Ichigo e perfino l’hollowficazione di Shinji e del suo gruppo…tutti questi eventi, secondo l’ex capitano, sono successi solo perché “qualcuno” li ha voluti dal profondo del proprio cuore e, grazie alla vicinanza dell’Hougyoku, questi si sono avverati!

Isshin ascolta ammutolito le parole di Aizen che, per verificare le teorie di Urahara riguardo l’Hougyoku, ha organizzato tutto in modo da poter capire anch’egli se quello che l’artefatto riesce a realizzare sia vero oppure no. E, sin dalla nascita dei Vizard, Aizen ha fatto in modo di organizzare tutto in modo da rendere quella teoria una realtà. Ma l’Hougyoku, come tutte le cose, ha un limite: il suo potere si sviluppa solo se il desiderio di chi lo incrocia deriva dal profondo del suo cuore e, se non è davvero “desiderato”, questo non si avvererà mai. Isshin ha finalmente capito il potere dell’Hougyoku e tutte le macchinazioni che Aizen ha ordito per provarne il potere e, disgustato da quanto l’ex capitano ha fatto per poter arrivare a quel risultato, il padre di Ichigo insulta l’ex capitano dandogli del “bastardo”. Ma, mentre Aizen stava per continuare, qualcosa interrompe il discorso tra i due…

Ichigo piomba proprio vicino al padre e, nonostante sembra aver scansato con facilità i colpi di Gin, il ragazzo appare comunque abbastanza provato. Gin si complimenta con Ichigo per essere riuscito a scansare i suoi colpi e il ragazzo, infastidito dal comportamento dell’avversario, lo manda a quel paese! Isshin, un po’ sconvolto, cerca di parlare con il figlio ma questi, liquidato il padre in maniera molto “grezza”, promette al genitore che farà fuori il suo nemico il prima possibile. Isshin è contento nel vedere Ichigo così risoluto mentre Gin, che si trova vicino ad Aizen, si scusa con l’ex capitano per aver interrotto il suo discorso. Aizen dice che ormai ha finito di parlare e, dal petto dello shinigami, inizia a sprigionarsi il potere dell’Hougyoku. Ichigo non capisce cosa sta succedendo e, in maniera abbastanza goffa, chiede al padre che sta combinando Aizen. Isshin, infastidito, dice al figlio che è stato lui ad interrompere Aizen proprio mentre gli stava spiegando cosa stava per fare e, tra i due, parte il classico litigio! Ma Aizen sembra ormai giunto alla conclusione del suo “piano” e, sorridendo, lo shinigami sta per esprimere il potere dell’Hougyoku al massimo…

Ma, mentre Aizen si stava “bullando” con Ichigo e Isshin, un raggio lo colpisce in pieno torace! Lo shinigami si volta e, alle sue spalle, appare una figura familiare: Urahara!

Spoiler capitolo 402:

Urahara è riuscito ad arrivare poco prima che Aizen sprigionasse il potere dell’Hougyoku e, nonostante abbia interrotto la trasformazione del nemico, questi sembra quasi contento di vedere il “vecchio maestro” dell’artefatto…

Urahara dice ad Aizen che la fusione con l’Hougyoku gli ha donato proprio una bella forma e l’ex capitano, spavaldo, dice che egli è riuscito a fare quello che Kitsune non è riuscito a comprendere tempo fa. Urahara ammette che si, in passato egli non è riuscito a capire come funzionasse l’Hougyoku e questo, per Aizen, sembra quasi un insulto: cosa vuol dire “in passato”? Urahara non si è ancora dato per vinto?

Aizen non sopporta quanto detto da Urahara e, con uno scatto, colpisce lo shinigami dritto nel petto. Ma quello che Aizen ha infilzato è solo una copia di Urahara che, trovandosi ora alle spalle del nemico, gli lancia un Hadou che lo costringe in una morsa quasi indistruttibile. Aizen dice a Urahara che questo è totalmente inutile ma, nonostante ciò, Kitsune non lo sta a sentire e continua a lanciare verso il nemico una seria di Hadou di altissimo livello…

Aizen riceve tutti i colpi degli Hadou lanciati da Urahara che, a quanto pare, sono una combinazione letale studiata appositamente per lui. Un’esplosione avvolge Aizen e, a quanto pare, il nemico sembra sconfitto…

Ichigo non crede ai suoi occhi mentre Urahara, convinto che Aizen sia sconfitto, si lascia andare a qualche parola sul comportamento poco corretto del suo nemico. Ma Aizen è ancora vivo e, assorbito il potere dell’Hougyoku al massimo del suo potenziale, l’ex capitano colpisce il “vero” Urahara al petto. Aizen dice a Urahara che, finalmente, l’Hougyoku è diventato parte integrante del suo essere e che, ora più che mai, le possibilità di vittoria dei nostri sono prossime allo zero…

Ma Urahara ricorda ad Aizen che la combinazione di Hadou che gli ha scagliato contro poco fa non si è ancora risolta: uno di questi, il più letale, ha intrappolato il Reiatsu di Aizen all’interno di una “bolla invisibile” che, adesso, andrà ad esplodere! In pratica, Urahara ha fatto in modo che lo stesso Reiatsu di Aizen si scagli contro il suo padrone!

Aizen esplode e, Urahara, guarda immobile il fragore emesso dal Reiatsu del nemico…

Spoiler capitolo 402 di BleachSpoiler capitolo 402 di BleachSpoiler capitolo 402 di BleachSpoiler capitolo 402 di BleachSpoiler capitolo 402 di BleachSpoiler capitolo 402 di BleachSpoiler capitolo 402 di Bleach

via | Mangahelpers

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voti.