Il piccolo Pierre, un volume Tunué firmato Corrado Mastantuono e Stefano Intini

Tunué è una macchina da guerra: annuncia e pubblica fumetti con una periodicità impressionante, pur non avendo esclusive caotiche come possono essere tutte quelle case editrici made in Usa e in Japan. Nel suo catalogo potete trovare Il piccolo Pierre di Mastantuono e Intini.

tunuè

Tra gli volumi pubblicati in questo 2013 da Tunué ecco spuntare Il piccolo Pierre, opera di Corrado Mastantuono e Stefano Intini, autori Disney, che hanno firmato le avventure di questo piccolo protagonista, accompagnato dal suo "diavoletto custode". Chi è in realtà questo Pierre e cosa ha di speciale?

In realtà conoscerete un bambino gentile, studioso e pieno di buon senso che abita con il babbo, noto come il signor Troiscrapaudes, un uomo d’affari. Con loro c'è la tata tedesca, la signorina Ingrid. Pierre è un solitario, non ha amici anche se non si può dire che sta sempre solo. Infatti al suo fianco ha una strana presenza: il suo diavolo custode Pilar, un essere che non lo abbandona mai ed pronto a cacciarsi nei guai. Tunué garantisce che le gag ideate da Mastantuono e Intini piaceranno sia ai più esigenti dei lettori junior che ai più maturi estimatori del fumetto Disney made in Italy.

Corrado Mastantuono, diplomato nel 1980 si diploma all’Istituto Nazionale per la Cinematografia e la Televisione come disegnatore di cartoni animati, ha debuttato sul n. 92 della rivista l’Eternauta, per poi esordire su “Topolino” n.1805 con la storia Zio Paperone e l’unica giovialità. Per la Walt Disney ha lavorato su “Minni & company”, “Giovani Marmotte”, “PK”, “MM” . E' suo il personaggio Bum Bum Ghigno. E' anche una delle principali firme della casa editrice Bonelli, avendo collaborato su “Nick Raider”, “Magico Vento” e “Tex”.

Stefano Intini, invece, collabora con la Disney dal 1989, disegnando storie e copertine per “Topolino” e altre testate. Ha contribuito alla nascita di “PK New Adventure”, realizzando anche le storie a fumetti per l’albo “Prezzemolo” e illustrazioni per il merchandising di Gardaland.

Per l'anteprima del volume cliccate qui!

  • shares
  • Mail