Comics Factory #16 Prima e dopo la fine del mondo, l'Apocalisse secondo Cyrano Comics

Comics Factory 16 – Prima e dopo la fine del mondo è un fumetto realizzato da autori vari, ovvero dal team di Cyrano Comics.

apocalisse

Il nuovo volume di questa collana (caratteristiche tecniche: 20x29, incollato, 120 pp, colori e b/n, prezzo Euro 5,60, ISBN: 9788897813163) sviluppa il tema della fine del mondo, in maniera assai originale, rivolgendosi proprio a tutti coloro che sono sopravvissuti alla "bufala dei Maya" e credono di essere salvi per sempre. Cyrano Comics ha documentato l'Armageddon a suon di vignette per mostrarvi questo evento in tutte le sue versioni Probabilmente i Maya, prima di programmare una nuova fine del mondo, dovranno tener presente questo sedicesimo numero di Comics Factory!

L'albo è introdotto da una storia scritta da Marco Munaretto e disegnata da Mattia Cressoni che fa cogliere immediatamente il senso dell'intero progetto. Il loro "Jesus Christ vs Satan Claus" è un fumetto ironico e che tira le orecchie ad una società che tende al consumismo, all'egoismo ed al male.

La Grig, con la storia Giro Giro Tondo, ci fa notare che con la canzoncina "Giro giro tondo" sin da bambini invochiamo la fine del mondo e come anche gli adulti sfruttano l'idea del creato senza badare alla gravità delle parole. Nessun rimprovero in questo caso da parte dell'autrice, solo una giusta analisi sulle attitudini umane.

Ragnarokkr Il tramonto degli Dei (by Mario Zara) si fa notare per uno stile di disegno che sembra prendere ispirazione dalle illustrazioni infernali della Divina Commedia di Gustave Doré. E' un racconto di dei nordici e di cicli di vita, è un elegante e turbolento poema sulla risurrezione.

Il destino dell'Airone Bianco, invece, disegnato da Elisa Ferrari e scritto da Isao, è un racconto pieno di magia, di nostalgia e che alimenta la speranza. I disegni sono professionali, puliti, organizzati con grande studio e mettono in mostra il grande talento della Ferrari (sarà lei l'Airone Bianco dei fumetti?).

Un nuovo mondo coraggioso è la storia perfetta per chi ama temi come religione, fantascienza e horror. Il fumetto di Elia Raffaello Diliso è spettacolo puro, un soggetto che vuol sconvolgere del tutto le zombie-story introducendo del misticismo fantascientifico come fosse un novello Ridley Scott della carta stampata.

The other Side di Gianfranco Staltari (testi) e Marco Zorzan (disegni) è una sorpresa per gli amanti della musica, soprattutto per i musicisti visionari. Non capita tutti i giorni essere trasformati da Jim Morrison in una "porta misteriosa" che, purtroppo, nessuno è ancora pronto ad aprire.

Con Estinguiamoci assieme appassionatamente (by Enrico Bante e la disegnatrice Marialuisa Facci) si sorride. La fine del mondo, così come la propongono gli autori, è un po' troppo "confusa" dalla prima all'ultima tavola. Ci sono accoppiamenti finali assai discutibili ed imprevedibili. Attenti ai panda!

Pietro Zemelo è l'autore de La fine del mio mondo, il fumetto più importante di Comics Factory n.16, forse tra i più belli mai letti nella collana. Zemelo propone il suo dialogo con un se stesso proveniente dal futuro, affrontando temi filosofici, morali, parlando di sogni e paure, di speranze e lasciando intravedere quel concetto di auto-educazione che tutti noi dovremmo adottare. Splendido.

Stefano Conte rilassa il lettore con il suo Fullmetal Christmas, un omaggio al fumetto orientale che tira in mezzo anche la leggenda di Babbo Natale stravolgendola ed affidando la sua missione ad un ragazzo che non conosce la parola delicatezza.

Dietro le sbarre - fumetto di Simona Simone (disegni) e Giovanna Morini (testi) - chiude questo volume scatenando l'inferno in terra. Nulla è come sembra in questo racconto che stuzzicherà la fantasia degli appassionati di demonologia.

Grazie ai progetti targati Cyrano Comics stiamo scoprendo tanti talenti interessanti.

  • shares
  • +1
  • Mail