Wildstorm - i 10 momenti più significativi della casa editrice

wildstorm

Per un po' di tempo (o forse per sempre) possiamo dimenticarci della WildStorm, etichetta che la Dc ha "soppresso" pochi giorni fa, dopo circa 18 anni di attività!

Il team del portale Newsarama, scosso dalla notizia, con un pizzico di nostalgia, ha messo in evidenza quelli che possiamo definire i 10 momenti più significativi della vita editoriale della WildStorm. Prima di elencarveli vi ricordiamo che la stessa Dc Comics (che ha acquistato i diritti di questa etichetta, prima made in Image Comics), ha promesso che prossimamente grandi autori riprenderanno in mano i personaggi WildStorm, per rilanciarli alla perfezione, con uno spirito tutto diverso da quello che ha "affossato" - sia per trame, sia per vendite - questa icona degli anni novanta!

1) America's Best Comics: Fu Alan Moore a lanciare nel 1999, questo universo fumettistico che fu immediatamente apprezzato da critica e pubblico. Spuntarono fuori successi come Tom Strong, Promethea, Top 10 e La Lega degli Straordinari Gentlemen (quest'ultima trovò anche spazio al cinema).

2) Stormwatch # 37: Stormwatch fu lanciato da Image nel 1993. Nel 1996 finì nelle mani dello scrittore Warren Ellis che diede una linfa vitale tutta nuova alla serie, trasformandola in un successo inaspettato, anche grazie all'introduzione di personaggi nuovi come Jenny Sparks, Hawksmoor Jack e Rose Tattoo. L'impronta di Ellis fu fondamentale per dare alla serie uno spessore tutto nuovo, poiché rese vere protagoniste di un normale fumetto supereroistico determinate questioni sociali e politiche.

3) Planetary: progetto lanciato nel 1998 la collaborazione tra Ellis e il disegnatore Cassaday. Viene considerato un perfetto viaggio nella cultura popolare del 20th secolo.

4) Autorithy: nato dalle ceneri di Stormwatch, fu il rilancio di personaggi come Jenny Sparks, Jack Hawksmoor e Swift, in coppia con Midnighter, Apollo ecc... Prima Ellis Hitch, poi Mark Millar e l'artista Frank Quitely resero grande questa serie controversa e sempre sottoposta all'attenzione della critica. Su queste pagine abbiamo visto anche Ed Brubaker e Grant Morisson.

5) Sleeper: serie che ha visto la consacrazione di Ed Brubaker che, affiancato dal disegnatore Sean Phillips, lanciò la serie nel marzo 2003. Grazie a Sleeper Brubaker è stato addocchiato dalla Marvel che lo ha reso uno dei suoi scrittori top.

6) Gears of War: il primo numero è stato un best-seller nel 2008.

7) Ex Machina: un supereroe può diventare sindaco? Per Brian K. Vaughan e Tony Harris la risposta è positiva e nel 2004 lo ha dimostrato a tutto il mondo animando le avventure del sindaco Mitchell Hundred aka The Great Machine.

8) Astro City di Kurt Busiek.

9) The Possessed di Geoff Johns.

10) The Boys di Garth Ennis e Darick (ereditata da Dynamite Entertainment).

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: