Miyakawa-ke no Kuufuku - Animazioni primaverili 2013 prima impressione

Pochi minuti di animazione per Miyakawa-ke no Kuufuku, l'attesissimo spin-off di Lucky Star non delude le aspettative.

Ogni episodio sarà brevissimo e incentrato su un unico argomento di vita quotidiana. Protagoniste della serie sono due sorelle: la maggiore di nome Hinata Miyakawa e la piccina Hikage Miyakawa. Nella prima puntata scopriamo una passione della sorella maggiore: leggere parodie di noti manga. Per acquistarli fa di tutto, e finge perfino che i volumetti siano regali per la sorellina pur di continuare a comprarne. Il suo scialacquare denaro non finisce qui: in pratica ogni giorno si presenta a casa con nuovi oggetti, compreso un bel lettore blu-ray. La sorellina minore, apparentemente più responsabile, la sgrida per tutto il denaro sprecato in cose inutili.

Devo dire che, nonostante la brevità dell'episodio, il senso dell'umorismo è facile e di impatto immediato. Non c'è nessuna sottigliezza da cogliere e la serie è abbordabilissima per chiunque. Solita grafica in totale linea con Lucky Star: idem i personaggi sono sulla falsariga della serie di successo che vede come protagonista Konata Izumi. Anche qui ritroviamo due ragazze normalissime, con le proprie fissazioni e i propri ritmi di vita e abitudini.

Brave e carine le voice actresses: Kotoe Kawasaki nei panni di Hikage Miyakawa e Marina Shimagata come Hinata Miyakawa.

E' una serie semplice che fa sorridere: non ha grosse ambizioni ma rispetta quel che promette inizialmente. Simpatica anche l'idea della sigla finale "tagliata". Un approccio facilissimo al mondo nipponico: da seguire.

  • shares
  • Mail