Kevin Feige, il presidente dei Marvel Studios dice la sua sul possibile film della Justice League!

È un Kevin Feige che non ti aspetti quello che, interrogato da Collider.com, cerca di dare dei consigli alla Warner Bros per la buona riuscita del film che questi vorrebbero dedicare alla Justice League!

Il super-presidente dei Marvel Studios (che, a quanto pare, è in scadenza di contratto) ha visto, come tutti noi, le difficoltà che la Warner Bros sta avendo nel creare un franchise abbastanza credibile per il lancio di una pellicola dedicata alla Justice League e, dall'alto dei successi cinematografici derivati dalla sua gestione, il buon Feige propone alcuni suggerimenti abbastanza criptici in merito alla gestione dei personaggi. Perché dico questo? Andiamo ad esaminare quello che Feige a dichiarato e cerchiamo di estrapolare il succo del suo discorso...

Feige ha subito dichiarato che il franchise relativo a Dark Knight è "awesome" e, stando a quello che ha visto, anche Man of Steel potrebbe rivelarsi un prodotto eccezionale. Ma poi, ripensando al film sulla Justice League, Feige dichiara:

    “It’s what I say all the time and have said over the years, which is, have confidence in the characters, believe in the source material, don’t be afraid to stay true to all of the elements of the characters no matter how seemingly silly or crazy they are.”

Questa dichiarazione è molto singolare: Feige dice che bisogna credere nel materiale che si ha, e di rimanere fedeli a tutti gli elementi che girano attorno ai personaggi, per quanto strani o singolari questi possano essere. Questo non è esattamente quello che hanno fatto i Marvel Studios che si, pur avendo mantenuto inalterate alcune delle caratteristiche principali dei personaggi apparsi sul grande schermo, ha dovuto spesso rimaneggiare alcuni dei tratti peculiari di Iron Man, di Thor, di Hulk e di tutti gli altri eroi e supereroi proposti al pubblico nel corso degli anni. Quindi non capisco perché Feige dia un consiglio del genere alla Warner Bros che, ben conscia della necessità di rendere quanto più credibili i personaggi che andrebbero a comporre il cast supereroistico della Justice League, sta avendo non poche difficoltà nel realizzare gli script di un film sul supergruppo della DC Comics.

Secondo me Feige ha commesso un mezzo passo falso perché si, è vero, la Marvel ha avuto il coraggio di proporre anche degli eroi quasi sconosciuti al grande pubblico (Hawkeye su tutti), ma è innegabile che, per un lettore di fumetti, le differenze sostanziali tra la trattazione cinematografica di un eroe e il suo vissuto sul cartaceo saltano subito all'occhio...e se avete visto Iron Man 3 (di cui qui trovate la nostra recensione), sono sicuro che la penserete come me!

via | Collider

  • shares
  • Mail