Li Romani in Russia - Simone Cristicchi alle prese con un graphic novel

li romani in russia

Canta che ti passa? Da oggi il motto è cambiato: scrivi fumetti che tutto passa alla grande!

Questa è stata l'intuizione di Simone Cristicchi, che sta portando in teatro (Teatro Biblioteca Quarticciolo di Roma) lo spettacolo “Li Romani in Russia”, scritto da Elia Marcelli in lingua romanesca per la regia di Alessandro Benvenuti. Ancora non vi è chiaro il link tra Cristicchi e il mondo del fumetto? Chiedete spiegazioni a Lizard/Rizzoli, che ha pubblicato la graphic novel “Li Romani in Russia” sceneggiata dallo stesso Cristicchi e disegnata da Niccolò Storai.

Ecco alcune dichiarazioni dell'attore/musicista ed ora sceneggiatore: “Non c’è tantissima differenza tra il fumetto e lo spettacolo, in pratica la graphic novel potrebbe diventare un libretto di sala; ma la ricostruzione storica disegnata e fedele cede, sulla scena, a un gioco evocativo di luci. Io stesso, cambiando spesso personaggio, da Giggi a Peppe a Enrico, mi ritrovo ora immerso nella steppa, poi su un treno, infine solo e spaesato". Dopo il continua la presentazione ufficiale dell'opera targata Lizard/Rizzoli!

LI ROMANI IN RUSSIA

Li Romani in Russia è poema, racconto, ricordo, denuncia: testi monianza unica, e partecipata, di uno dei momenti più drammati ci del Novecento, resa in prima persona da uno dei suoi protagonisti . Un meraviglioso aff resco epico in ott ave classiche, crudo come la tragedia che narra, forte come lo spirito di chi non si arrende, struggente come il saluto a una giovane vita che parte per non tornare mai più. Firmata da uno dei più grandi poeti romaneschi della nostra epoca, quest’indimenti cabile opera sulle vicende dell’esercito italiano durante la terribile Campagna di Russia – una “guerra di invasione senza pretesto” – è oggi, grazie alla sensibilità dell’apprezzato cantautore romano Simone Cristi cchi, graphic poem e spett acolo teatrale. E torna con tutt a la sua forza a stupire, commuovere e segnare le coscienze, nel nome di centi naia di migliaia di vite sacrifi cate all’odio e al delirio di potere.

via | Corriere.it

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO