Snack Time - Agent Orange

agent orange

TRAMA: Sono stato criticato perché spendo spesso belle parole su Roberto Recchioni. Cosa ci posso fare se i suoi fumetti mi regalano momenti di divertimento ed esaltazione? L'ultimo che ho avuto sotto mano è Agent Orange, disegnato da Walter Venturi e edito da Edizioni Arcadia. Anticipando le mosse della Marvel, lo sceneggiatore ha lanciato nel panorama fumettistico un Hulk rosso cattivissimo (per la precisione arancione). Il suo personaggio è una forza della natura, è uno strumento nelle mani degli Stati Uniti che stanno per abbandonare quel territorio di morte chiamato Vietnam. La trama, fino ad un certo punto scontata, ha dei risvolti agghiaccianti dove il vero male prende forma ed un male apparente si sposa con la luce di speranza. Inizia così un valzer di sangue alla ricerca di riscossa e libertà. Un fumetto breve, spontaneo e senza pause che non può essere inserito tra i top della produzione di Recchioni, ma non sfigura affatto.

DISEGNI: Essendo un lavoro di vecchia data non si può dire niente a Walter Venturi che mette a disposizioni tavole prive di una particolare complessità. Lo stile non è ancora maturo, ma piace il suo approccio alle scene splatter. Appare un perfetto candidato a disegnare storie Vertigo scritte da pazzi furiosi come G. Ennis.

PRESENTAZIONE PRODOTTO PER LUCCA COMICS: Agent Orange è il titolo di questa storia realizzata in compagnia di Walter Venturi (disegnatore), Marxia Maio (colorista) e Stefano Caselli (copertinista). La casa editrice che ha creduto in questo prodotto è Edizioni Arcadia di Mario Taccolini. La collaborazione tra Arcadia e Recchioni non è nuova, vista la pubblicazione della riedizione di Lost Kidz. Troverete Agent Orange in una versione del tutto rivista e colorata, migliorata quindi rispetto alla miniserie apparsa, in origine, sulle pagine dei settimanali Eura. Ecco le parole apparse sul blog dell'autore con cui Roberto descrive il contenuto di questo curioso fumetto: "Mi sono divertito a immaginare che l'Agente Arancio, il pesticida utilizzato dagli USA durante la guerra del Vietnam, fosse in realtà un gigantesco mostro (una sorta di Hulk di colore arancio, appunto) utilizzato dai militari come una specie di arma di distruzione di massa. Contro questo abominio, alcuni praticanti del Viet Vo Dao, l'antica arte marziale vietnamita". Cliccate qui per vedere in anteprima alcune tavole dell'opera.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: