La Sagra dei Fumetti di Villafranca, Comicsblog intervista gli autori coinvolti nell'evento

La Sagra dei Fumetti è una fiera che si terrà il 15 e il 16 giugno nel Castello Scaligero di Villafranca di Verona. Comicsblog ha intervisto alcuni fumettisti coinvolti in Be a Superhero, l'asta di beneficenza voluta dagli organizzatori dell'evento.

sagra fumetti

Vi abbiamo già presentato tutti i dettagli de La Sagra dei Fumetti, l'evento che farà il suo esordio il 15 e il 16 giugno nel Castello Scaligero di Villafranca di Verona. In particolare, in un precedente articolo, abbiamo rivolto la nostra attenzione a Be a Superhero, l'asta di beneficenza che ha coinvolto artisti come Giancarlo Alessandrini (creatore grafico di Martin Mystère e disegnatore di Dylan Dog, Ken Parker, Tex e molti altri), Nicola Mari (Nathan Never e Dylan Dog), Walter Trono (Davvero, Dragonero, Jonathan Steele), Stefania Marino Gambazza (Happy Jesus e realizzatrice della mascotte della Sagra dei Fumetti), Alberto Baldisserotto (fondatore e disegnatore del progetto “Lo chiamavano Trinità”).

Grazie alla disponibilità dell'organizzazione dell'evento fieristico, abbiamo raggiunto alcuni tra questi autori che ci hanno svelato le loro impressioni su La Sagra dei Fumetti, sul progetto Be a Superhero e non solo...

Walter Trono ci ha spiegato che non è la prima volta che partecipa ad un evento così generoso:

"E' capitato di realizzare artwork con tematiche a carattere sociale, ad esempio l'olocausto ebraico, col fine di raccogliere fondi a sostegno delle popolazioni disagiate del sud del Mondo. Quella di "Be a Superhero" è una lodevole iniziativa, perché cerca di regalare a tutti i bambini, senza distinzioni, il diritto al gioco che è la base per una crescita corretta".

Lola Airaghi ha dapprima risposto alla nostra domanda "Cosa ti ha convinta a partecipare a questo evento?", poi ci ha spiegato il suo rapporto con i progetti di beneficenza:

"Mi ha convinta sicuramente l'idea. Metter insieme contesti come feste di paese dove le persone sono all'aria aperta con musica, salsicce e birra dà l'idea che tutto sia in festa. Come divenisse una tradizione importante da celebrare, il fumetto. Solitamente son fiere che ne sento parlare fuori Italia, che sia qui tutta nostrana ho grande entusiasmo e curiosità, ottime aspettative. Non è la prima volta che partecipo a disegni destinati alla beneficenza, sono iniziative che sostengo e credo sosterrò sempre. Se un disegno può, oltre che dar piacere visivo ed emotivo, aiutare, la mia partecipazione sarà effettiva."

Claudio Chiaverotti ci ha svelato quale è stato il suo approccio con La Sagra:

Da quando ne ho sentito parlare la prima volta mi è subito piaciuto definirla una "Oktobercomics", definizione che è piaciuta tantissimo anche all'organizzatore dell'evento, il quale mi ha davvero contagiato con la sua simpatia e per la sua folle idea!

Daniele Statella, invece, si è soffermato a sottolineare quali sono le qualità della Sagra:

"Mi sono avvicinato all'evento trascinato dall'entusiasmo di chi organizza e per l'originalità dell'idea di "sagra". Un evento come questo, ricco di passione va sostenuto assolutamente."

Infine, Stefania Marino Gambazza (Happy Jesus) è intervenuta svelando quale è il vero significato delle parole fumetto e beneficenza:

"Ho trovato l'idea di unire una festa in stile oktoberfest ad una fiera del fumetto davvero geniale! Birra, Salsicce e Fumetti.. Epic Win! D'altronde il mio fumetto "predica" il divertirsi, il prendere le cose con il sorriso e l'entusiasmo e credo che anche (e soprattutto) chi fa fumetti debba fare in modo di non perdere mai di vista l'obiettivo principale del proprio lavoro, ossia divertire la gente! Per quanto riguarda il fare beneficenza a fumetti, beh, sono dell'idea che ognuno debba fare quello che può per aiutare gli altri in ogni momento (e quindi concordo con il concetto di "Real Life Superhero"!) nel miglior modo che può! Mi piace l'idea di farlo con quello che so fare meglio, ossia disegnare! Poi, con un personaggio come Happy Jesus...".

L'entusiasmo degli autori sembra alle stelle. La Sagra dei Fumetti di Villafranca sta prendendo forma giorno dopo giorno, ma pur essendo un evento "novello" ha già tutte le carte in regola per distinguersi e conquistar il cuore dei suoi partecipanti. Per altre informazioni sull'evento visitate il blog ufficiale. Vi ricordiamo che svariate opere saranno esposte durante La Sagra dei Fumetti per poi essere messe all'asta su eBay a partire dalle ore 23.59 del 6 giugno 2013 fino alle ore 23.59 del 16 giugno 2013. Il ricavato sarà devoluto all'associazione Gioco Anch’io di Villafranca di Verona, associazione creata per diffondere la cultura del diritto, con particolare attenzione ai bambini disabili.

  • shares
  • Mail