Rizzoli Lizard - Gli ultimi giorni di Marco Pantani: un fumetto sulla storia del Pirata

Marco Pantani Cover Rizzoli Lizard

C'è una cosa che molti di noi, amanti dello sport, spesso dimentichiamo: ogni atleta è un uomo e, come uomo, egli può decidere di condurre la sua vita come più gli aggrada. E, essendo uomini "come noi", spesso gli atleti soffrono delle stesse mancanze e "privazioni" che la vita, seppur agiata, può costringerci a sopportare.

E chi, meglio di Marco Pantani, ha dovuto subire tutto il peso della propria fama? Scalatore eccezionale, ultimo vincitore italiano del Tour de France e ciclista di fama mondiale, Marco fu travolto dallo scandalo del doping e, dopo aver "ritentato" di dar lustro al suo nome cercando di ripetersi al Giro d'Italia del 2000 (dove non brillò come gli anni precedenti), il "pirata" cadde in un vortice di depressione che lo portò alla morte il quattordici febbraio di sette anni fa. Da quel momento in poi tanti artisti/scrittori hanno provato a dar lustro alle imprese di Marco Pantani "ciclista" intrecciando, ovviamente, quelle che poi sono state le sue vicende di "uomo". E, oggi, la Rizzoli Lizard ci ripropone la versione a fumetti di "Vie et mort de Marco Pantani" , opera che il giornalista francese Philippe Brunel ha pubblicato circa quattro anni fa e che tanto scalpore destò ai tempi.

Lelio Bonaccorso e Marco Rizzo hanno avuto, coadiuvati da Brunel, il duro compito di riportare "per filo e per segno" gli ultimi giorni di vita di Marco Pantani uomo e ciclista romanzando, come solo un team di fumettisti può fare, una storia tragica e "romantica" allo stesso tempo. Una storia riproposta in maniera "gentile" e "dura" allo stesso tempo e che, a conti fatti, doveva essere raccontata esattamente come Bonaccorso e Rizzo hanno fatto.

Non ci sono altre parole per descrivere un'opera che va contestualizzata seguendo per filo e per segno la storia di Marco Pantani ma, se siete curiosi di sapere come i due autori hanno reinterpretato il contenuto del libro di Philippe Brunel, vi consigliamo vivamente di dare un occhiata anche a "Gli ultimi giorni di Marco Pantani" perché, probabilmente, scoprirete delle cose che sono rimaste "sepolte" dal tempo e dai sospetti per troppi anni.

via | Rizzoli Lizard

  • shares
  • Mail